CONSULENZA

Cosa sono le impression e perché sono importanti

web marketing Pubblicato il 18.11.2021
Cosa sono le impression

Tempo di lettura 9 minuti.

Tra i vari indicatori chiave, le impression ti permettono di valutare la performance dei tuoi contenuti digitali: ecco cosa sono e perché sono importanti.

Che tu voglia avviare la tua attività online o stia cercando di consolidare il tuo business digitale, probabilmente hai già sentito parlare delle impression.

Non è così? Bene, è ora che tu ne sappia qualcosa a riguardo.

Già, perché tra le varie metriche di Data Analysis, le impression ti permettono di monitorare e quantificare i tuoi sforzi di web marketing. Per realizzare una corretta strategia e raggiungere gli obiettivi prefissati, infatti, è importante affidarsi a report precisi che ti danno informazioni sugli utenti e sui loro comportamenti.

Come dicevo in questo articolo sui KPI, ossia gli indicatori chiave di performance, sono indispensabili per capire quanto le tue azioni sono valide: conoscerli e usarli ti serve per prendere decisioni migliori. E le impression sono proprio uno di questi.

È un concetto che deriva dalla pubblicità e che oggi si usa in vari contesti; è conosciuto dai più soprattutto grazie a Instagram e alla funzionalità delle storie. In realtà, esistono da sempre e sono utili per monitorare vari contenuti digitali.

Che ne dici quindi di approfondire un po’ l’argomento?

Continua a leggere: capirai cosa sono le impression e perché sono importanti per il successo del tuo business.

Cosa sono le impression.

Le impression sono una metrica comunemente utilizzata nel marketing online per misurare la frequenza di visualizzazione delle inserzioni.

In parole più semplici, il termine impression si riferisce al numero di volte che i tuoi contenuti digitali sono visualizzati sullo schermo da qualcuno, a prescindere dal fatto che siano cliccati o meno.

Spesso sono associate agli annunci online o alle storie di Instagram, ma possono riferirsi a qualsiasi contenuto digitale (ad esempio le e-mail o gli articoli del blog). Sostanzialmente, ogni volta che un utente visualizza uno specifico contenuto, che sia un post, un video, un banner, una pagina web o una pubblicità, il contatore delle impression aumenta di un’unità.

Il conteggio delle impression è essenziale per stimare i costi della pubblicità sul Web (spesso infatti le inserzioni sono pagate in base a questa metrica), nonché per misurare le prestazioni delle campagne sui social media.

Come già ti dicevo, questi indicatori non tengono però conto di quante persone hanno cliccato su un annuncio o hanno poi effettivamente compiuto l’azione descritta nella call-to-action.

 

Perché le impression sono importanti.

Perché quindi è un parametro che dovresti tenere in considerazione?

In generale, possiamo dire che ti aiutano a capire meglio le tue azioni di marketing digitale: sapere se ciò che hai fatto funziona o meno è necessario per pianificare anche le strategie future - e, soprattutto, per portare a casa dei risultati.

Sui vari social network, puoi fare pubblicità per attirare nuovi visitatori, generare traffico e coinvolgere potenziali clienti tramite specifiche call-to-action. Uno degli indicatori più importanti è proprio il numero delle visualizzazioni che un contenuto riesce a generare: conviene perciò tenere in considerazione questa metrica se si utilizzano le varie piattaforme per promuovere i propri prodotti e servizi tramite il social advertising.

Sono utili anche se pensiamo alle e-mail: ad esempio, se le impression della tua newsletter sono buone, ma le persone non rispondono alle call-to-action che vi sono inserite, forse devi rivederne il contenuto e chiederti se c’è qualcosa che non risuona correttamente con la tua audience.

Questo può aiutarti a rivalutare il tuo piano strategico nel modo in cui strutturi i messaggi o gli inviti all’azione.

O ancora, le impression ti possono far capire la percezione e la consapevolezza del tuo marchio da parte del pubblico - cosa che gioca un ruolo enorme nel marketing e nel business in generale per costruire ed espandere la tua base di clienti (in questo articolo ti parlo proprio dell’importanza del brand positioning).

Questo, combinato con altre metriche di dati, può aiutarti a misurare e valutare la tua diffusione sui social per agire di conseguenza.

 

Impression

 

Quindi, in sostanza, ecco i vantaggi che le impression portano alla tua strategie di marketing:

  • Puoi conoscere meglio il tuo pubblico di destinazione: una maggiore portata conduce a una maggiore consapevolezza; i tuoi messaggi hanno bisogno di essere almeno visualizzati perché producano un effetto. Conoscere il comportamento dei tuoi clienti, attuali e potenziali, ti consente di progettare contenuti su misura per loro.

  • Puoi monitorare il coinvolgimento: le impression misurano la tua capacità di presentare i tuoi contenuti al pubblico previsto; quando aumentano, è probabile che i tuoi contenuti emergano più frequentemente nei feed degli utenti e questo di solito significa che i tuoi post sono ottimizzati per il social network che stai utilizzando.

  • Puoi capire il livello di consapevolezza del tuo brand: molte ricerche suggeriscono che gli utenti devono aver visto un annuncio almeno diverse volte prima di iniziare a conoscere il marchio. 

Che si tratti di un contenuto web o di un annuncio pubblicitario, le impression permettono di avere un’idea di quanto essi siano potenzialmente diffusi online.

Combinando questo parametro con altre metriche si può rispondere ad una domanda ancora più interessante: quanto hanno interagito gli utenti con ciò che gli hai proposto?

Conoscendo questi dati, è possibile infatti aumentare l’ottimizzazione del proprio tasso di conversione, oppure valutare la performance di testi, immagini e video di un dato annuncio.

Differenza tra impression e reach.

ImpressionDiciamo che hai appena lanciato una campagna pubblicitaria o diffuso un contenuto online e vuoi vedere come sta andando. Apri la tua dashboard di analisi e vedi apparire due parole: "impression" e "reach".

Sei sicuro che siano due cose separate, ma non hai mai compreso del tutto la differenza.

Te la spiego subito!

Prima di tutto, ribadiamo una cosa importante: le impression non sono misurate dai clic o dalle interazioni dell’utente coi tuoi contenuti, ma riguardano esclusivamente il numero complessivo di visualizzazioni. Questo indipendentemente dal fatto che si tratti delle stesse persone o di persone diverse e che vengano cliccati o meno dalle stesse.

Le reach, tradotte spesso come “copertura”, indicano invece il numero di utenti che visualizzano i tuoi contenuti digitali.

In poche parole: se il tuo contenuto è visualizzato da 1000 persone, 1000 sarà il reach; ma se ognuna di quelle 1000 persone visualizza il tuo contenuto per due volte, allora le impression totali saranno 2000. 

O ancora: se 1000 persone guardano 3 volte il tuo annuncio, avremo 1000 reach e 3000 impression. 

Un po’ più chiaro?

La copertura e le impressioni si riferiscono a due attività distinte, quindi la metrica a cui scegli di prestare maggiore attenzione dipenderà dai tuoi obiettivi. Entrambi in realtà ti permettono di valutare la performance dei tuoi contenuti digitali: il più delle volte, dovrai utilizzarli insieme per capirne l’efficacia complessiva.

Conclusione.

Ora che sai cosa sono le impression e quanto sono importanti nel marketing digitale, non ti resta che utilizzarle nelle valutazioni delle tue campagne.

È bene che tu tenga a mente che l’unico modo per sapere se i tuoi sforzi funzionano è monitorare e analizzare metriche come queste: il tracciamento dei dati nel web è fondamentale per capire cosa funziona e cosa no - e, soprattutto, per evitare sprechi di tempo e soldi in ciò per cui non ne vale la pena.

In realtà, ci sono molti altri KPI che ti aiutano a fare tutto ciò: non temere, te ne parlerò molto presto ;)

 

 

Photo by Callum Parker on Unsplash


Come recuperare clienti e fatturato risparmiando il 75% in advertising

La guida rapida e risolutiva per lanciare una campagna di Facebook ReMarketing in meno di 30 minuti!

ReMarketing

Avere una strategia di ReMarketing è fondamentale per riuscire a "recuperare" i soldi investiti in campagne pubblicitarie non soddisfacenti, o per riprendere questi visitatori che non siamo riusciti a trasformare in contatti o clienti, al primo tentativo.

Questa guida rapida ti spiega, passo dopo passo, a realizzare una campagna di ReMarketing di successo in pochi minuti!

DOWNLOAD EBOOK