MANIFESTO VALERIO BLOG AGENCY INIZIA DA QUI Login

Social Media Marketing

La Guida Definitiva per chi fa Business Online.

 

Indice degli argomenti

COMING SOON

  • 4 Post Framework
  • Case Study: i numeri di Valerio.it
  • Modelli di post efficaci
  • Anatomia di un post efficace
  • Estrarre gli utenti dai social (funnel)
  • Social Media Marketing: advertising
  • Tutorial AdEspresso
  • Conclusioni

I social media sono uno dei tasselli fondamentali di qualsiasi strategia di comunicazione che si rispetti. Nel 2019 è semplicemente impensabile fare business senza prevedere l’utilizzo di almeno una delle piattaforme di social sharing più utilizzate per portare al successo la propria strategia di social media marketing per il business online.

La realtà è sotto gli occhi di tutti.

Piattaforme come Facebook, Instagram e YouTube hanno letteralmente preso il volo negli ultimi anni. Si stima che il numero degli utenti attivi sui social network di tutto il mondo supererà i 3 miliardi entro il 2021. Esatto, stiamo parlando di un terzo della popolazione mondiale che trascorre una media di 2 ore e mezza al giorno online (ma in realtà sappiamo che sono molte di più).

Cosa significa questo? Che i social media si sono convertiti in una delle principali piazze della comunicazione virtuale (in quella più affollata, per essere precisi). Significa che la tua audience si riunisce qui, tra una condivisione di un video su Facebook e la pubblicazione di una story su Instagram.

Non esserci vuol dire rinunciare all’occasione di mettersi in contatto diretto con il proprio pubblico, ascoltarlo e intercettare i suoi bisogni. Vuol dire anche fallire in quella che è considerata una delle attività pilastro del web marketing e quindi rinunciare all’intento di costruire un dialogo e una certa fiducia che potrebbe in futuro aiutarti a vendere i tuoi prodotti o servizi più facilmente.

Ecco perché ogni brand dovrebbe curare la propria presenza e immagine usando adeguate strategie di social media marketing. Non è sufficiente creare una pagina Facebook e aggiornarla di tanto in tanto con post scarni, noiosi e senza un filo logico. Così facendo non otterrai proprio nulla.

Costruire un buon engagement e una numerosa community è il primo passo per migliorare la tua strategia di vendita e aumentare le conversioni. Ma per farlo occorre costanza, impegno e una pianificazione impeccabile. E anche il monitoraggio delle performance.

Insomma, bisogna fare le cose con la testa se si vogliono ottenere dei risultati.

Ogni giorno decine di imprenditori, freelance, piccole e grandi aziende mi contattano perché non sanno da che parte cominciare a costruire le basi della loro autorevolezza sul web. Per questo ho deciso di scrivere questa mega guida all’utilizzo dei social media per il business.

Nei prossimi capitoli ti darò alcuni suggerimenti pratici su come impostare da zero una strategia di social media marketing vincente che sia adatta al tuo brand. Ti spiegherò quali tipi di post funzionano e quali no, ti insegnerò a monitorare le performance delle inserzioni a pagamento e ti segnalerò un paio di strumenti online che puoi utilizzare per semplificare il lavoro.

Io ci metto la teoria, ma poi la pratica spetta solo a te. Ricorda: costanza, impegno e pianificazione. Questa è la chiave del successo di una strategia social.

Sei pronto? Allora cominciamo.

5 errori da non fare nel social media marketing

Quando si tratta di social media, è bene non dare mai nulla per scontato. Basta una sola risposta frettolosa o inappropriata data a un utente per rovinare la tua intera strategia (o peggio ancora, la tua reputazione).

Prima di postare qualunque contenuto sulla tua pagina Facebook, ti consiglio di tenere bene a mente questi 5 semplici consigli:

#1 Bando ai post noiosi e troppo brevi

Ecco, questa è la prima regola da rispettare nel social media marketing e di cui non bisogna mai dimenticarsi. Pensa a ogni post come l’occasione ideale per raccontare qualcosa di te al pubblico, per farlo entrare poco a poco nel tuo mondo. Questa tecnica ha un nome ben preciso: si chiama storytelling.

Sei un dentista affermato? Allora parla degli strumenti che utilizzi mentre lavori. Spiega a chi non li conosce perché sono i migliori sul mercato e perché hai scelto di affidarti proprio a quella marca. Puoi anche scrivere un post divertente con tutti gli stereotipi legati alla paura del dentista, magari dando qualche consiglio su come superarla. 

Va da sé che argomenti del genere non si possono esaurire in due righe. La narrazione deve seguire una certa struttura per essere efficace: si parte da una premessa accattivante che riesca a coinvolgere subito il lettore, e che gli faccia quindi venire voglia di scoprire il resto della storia.

È fondamentale trovare uno stile personale e azzeccare il tono di voce giusto per parlare al proprio pubblico. Non avere paura di mostrare la tua personalità alla community, sia nei testi che nella grafica dei post. È uno degli elementi che ti aiuterà a renderti riconoscibile e di emergere dalla massa. Lo storytelling è la chiave che ti permetterà di aprire il cuore del tuo pubblico e di rimanerci il più a lungo possibile.

#2 Pensare solo a vendere

Sbagliato, sbagliatissimo. Oramai chiunque è in grado di riconoscere un’inserzione pubblicitaria da lontano. Siamo costantemente bombardati da promozioni e propaganda di tutti i tipi, e sai qual è la verità? Che non ne possiamo più. Per questo siamo diventati bravissimi a schivare gli annunci pubblicitari, che ormai non fanno più presa su nessuno.

Non puoi quindi pensare di basare tutta la strategia social su una premessa del genere. Lo so, sei qui per vendere e non per intrattenere i tuoi potenziali clienti. Ma se vuoi aumentare le conversioni, devi prima costruire la tua autorevolezza sul web e dare al tuo pubblico un motivo per fidarsi di te.

E non ci riuscirai se continuerai ad assillare chiunque con sconti, 3x2 e “offerte valide solo per oggi”. Per questo è fondamentale variare la tipologia di pubblicazioni da fare sui social. Alterna post motivazionali a quelli mirati alla promozione di un prodotto o servizio, e tieni d’occhio la risposta del pubblico a ciascuno stimolo per aggiustare la tua strategia di conseguenza.

#3 Dimenticarsi della Call to Action

Mai, mai e poi mai pubblicare un post senza includere una call to action finale. È dimostrato che le pubblicazioni fini a se stesse non riescono a creare un sufficiente engagement negli utenti, che semplicemente passano oltre senza nemmeno interagire con il post.

Quello che devi fare è stimolare una conversazione a doppio senso. Chiedi loro cosa pensano di quello che hai appena scritto, oppure come si comporterebbero in una specifica situazione (chiaramente inerente al post che hai pubblicato). Anche chiedere di iscriversi alla newsletter o di contattarti per maggiori informazioni sono call to action perfette per coinvolgere di più il pubblico.

Il punto delle CTA è spingere l’utente a compiere un’azione, e dunque a portare la relazione che stai costruendo al livello successivo. Una banale richiesta di informazioni può infatti trasformarsi in un preventivo, che può a sua volta diventare una vendita. Sii chiaro, conciso e garbato nella stesura delle tue CTA, altrimenti otterrai l’effetto contrario: allontanare ancora di più i tuoi utenti.

#4 Non rispondere ai commenti o alle domande degli utenti

Non dovrebbe esserci bisogno di specificarlo, ma ci tengo a farlo perché ogni giorno mi imbatto in pagine Facebook o account Instagram pieni di commenti senza risposta o domande cadute nel vuoto.

Sai come si dice, no? Domandare è lecito, rispondere è cortesia. Bè, questo principio è valido anche nel mondo dei social. Anzi, forse assume ancora più importanza rispetto alla vita reale. Sì, perché difficilmente facciamo scena muta a una domanda che ci viene posta quando ci troviamo faccia a faccia con qualcuno. Ci prenderebbero subito per pazzi, oppure per maleducati.

Ecco, perché allora ci sentiamo liberi di non rispondere alle domande o alle richieste poste via social network? Forse per paura, incertezza o semplicemente per dimenticanza. Qualunque sia la motivazione, ti comunico che non è accettabile.

Come ho accennato prima, la comunicazione sui social dev’essere a doppio senso. È l’unico modo affinché la tua strategia funzioni e le persone inizino a conoscerti e fidarsi di te. Evitare di rispondere, oppure non essere in grado di affrontare le critiche negative in pubblico, è altamente controproducente.

#5 Pubblicare allo sbaraglio

C’è uno strumento capace di fare la differenza tra una gestione amatoriale dei social media e una pianificazione più professionale: mi riferisco al piano editoriale. Questo è il primissimo passo che devi compiere per costruire la tua immagine sul web, per avere un’idea chiara degli obiettivi che vuoi perseguire con la tua comunicazione e della strada che devi fare per raggiungerli.

Sui social non c’è spazio per l’improvvisazione, non se vuoi usarli per promuovere la tua attività. Devi quindi dedicare il tempo necessario alla realizzazione del piano e del calendario editoriale, che prevede varie fasi:

  • L’identificazione del target e del tone of voice, oltre che degli obiettivi da raggiungere
  • Gli argomenti di cui intendi parlare (divisi per categoria)
  • I canali su cui intendi promuovere la tua comunicazione
  • La pianificazione dei singoli post (che può essere settimanale, mensile, trimestrale o annuale)

Mettere tutto nero su bianco fin da subito ti aiuta a schiarirti le idee sulle mosse che dovrai fare durante l’anno. Facciamo un esempio: se hai intenzione di vendere un certo servizio a partire da settembre 2019, dovrai iniziare a promuoverlo almeno un paio di mesi prima. Saperlo in anticipo ti permette di pianificare meglio la creazione dei contenuti e delle inserzioni necessarie a pubblicizzare il tuo prodotto, in modo da raggiungere il tuo obiettivo senza fatica.

Credo fermamente che nessun professionista si possa permettere di prescindere dalla compilazione del piano editoriale. La chiave di una comunicazione di successo è nascosta proprio lì.

Iscriviti gratis e  monetizza il tuo business con i social.

Quali sono le strategie social media marketing che funzionano oggi?

Come posso sfruttare i social e monetizzare il mio business in modo automatico ed autorevole?

Iscriviti alla Masterclass 3.0 del 2019 - 100% Gratuita

Masterclass 2019

Iscriviti Gratis alla Masterclass 3.0 di Social Authority