Come fare Thought Leadership: la strategia

Come fare Thought Leadership: la strategia

Valerio Fioretti

Valerio Fioretti è lo specialista del web marketing per le piccole e medie imprese (PMI). A differenza di tutti gli altri consulenti e coach che puntano a insegnare agli hobbisti o ad aspiranti marketer, Valerio offre formazione specializzata e consulenza operativa solo agli imprenditori che vogliono sfruttare appieno le incredibili opportunità del marketing online ed essere due passi avanti rispetto ai loro competitor.

guide rapide
  • 1

    Come lanciare una Newsletter Premium
  • 2

    Come scrivere un libro e lanciarlo in bestseller list
  • 3

    Come ottenere più clienti per consulenza e coaching
  • 4

    Come organizzare la giornata e il tempo
  • 5

    Social Media Marketing per il Business

INDICE

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

INDICE

Fare Thought Leadership significa attuare una strategia che ti permette di diventare leader di pensiero nella tua nicchia o settore: il modo giusto e più efficace per guadagnare autorevolezza e aumentare la domanda per la tua offerta.

Qualche tempo fa, in questo articolo, ti ho parlato di chi è il Thought Leader e cosa fa: una persona riconosciuta come autorevole ed esperta nel suo settore, la cui opinione è un punto di riferimento per tutti coloro con cui ha a che fare (non solo clienti, ma anche partner e collaboratori).

Perché dovresti voler essere un leader di pensiero? Perché così il tuo business non può che mettere il turbo!

Si tratta di guadagnare fiducia e credibilità, di distinguerti dalla concorrenza, di instaurare relazioni di valore… Il tutto per creare o aumentare la domanda per la tua offerta. In sostanza, è la chiave che ti permette di sbloccare un livello completamente nuovo di realizzazione professionale e personale.

Se la cosa ti stuzzica, allora la Thought Leadership è la strategia che fa per te, come elemento essenziale per un content marketing efficace.

Bene, come dice una famosa canzone di qualche tempo fa, è tutto molto interessante

Ma scommetto che ora ti ti stari chiedendo: cosa devo fare concretamente per diventarlo? 

Già, perché un conto è la teoria, e un conto è la pratica.

Ma non ti preoccupare: sono qui per aiutarti.

Diventare un leader di pensiero, un individuo che guida innovazione e nuove idee in un determinato settore, è un percorso prezioso per qualsiasi professionista, ma arrivarci non è né facile né immediato.

Non esiste una “scuola”, un percorso di formazione con tanto di certificato finale di riconoscimento. Ciò che devi fare è implementare una serie di strategie basate sulla condivisione di idee e contenuti di valore, oltre che perfezionare le tue competenze ed espandere la tua rete professionale.

Tutto questo potrebbe sembrarti travolgente, ma se lo scomponi in una serie di passaggi, è molto più facile da capire.

Vediamoli insieme!

Cos’è la Thought Leadership

La strategia di Thought Leadership ha un unico obiettivo: fare in modo che tu sia riconosciuto come il migliore nel tuo campo, il più autorevole, cambiando quindi a tuo favore il comportamento e la percezione delle persone nei confronti tuoi e della tua azienda.

Ha ovviamente a che fare anche con il brand e il suo posizionamento: come spiego in questo articolo sul brand positioning, trovare il proprio spazio nella mente del pubblico è fondamentale per nuotare nel mare di squali che è il mercato e avere successo nel proprio business.

Puoi pensare alla leadership di pensiero come a un tipo di content marketing in cui attingi al talento, all'esperienza e alla passione all'interno della tua attività, o dalla tua comunità, per rispondere in modo coerente alle più grandi domande nelle menti del tuo pubblico di destinazione su un particolare argomento.

In poche parole, si tratta di produrre contenuti di valore che mettano in risalto la tua offerta e di condividere idee innovative che stimolino nuovi modi di pensare, accendano discussioni ed ispirino all’azione. Tali contenuti devono ovviamente essere autentici, basati sulla tua esperienza e rappresentativi del tuo brand. Da qui scaturisce una relazione forte e duratura col tuo pubblico, che si tradurrà in fiducia e in predisposizione all’acquisto.

Come fare Thought Leadership

Per essere efficaci, i contenuti per la Thought Leadership devono offrire nuovi punti di vista, analizzare trend rilevanti o emergenti, fornire best practice – in poche parole, devono essere originali e autentici per stimolare all’azione. Se scarni, troppo generici o promozionali, il pubblico rischia infatti di essere insoddisfatto.

Può trattarsi di video, articoli, webinar, presentazioni, sotto forma di contenuti organici o a pagamento.

L’importante è che ti focalizzi su ciò che trasmette valore (invece che su ciò che vende): è fondamentale, infatti, che separi la Thought Leadership da altre strategie di contenuto. Solitamente, il content marketing si concentra sul convertire il traffico in lead o vendite; sebbene la leadership di pensiero possa contribuire a tutto ciò, non dovrebbe averlo come scopo principale.

Ma torniamo alle cose concrete: come puoi effettivamente attuarla?

Innanzitutto, dovresti considerare tre tipologie di contenuti:

1. Settore: il tuo punto di vista sulle news, trend e sul futuro;

2. Prodotto: tutorial, come fare, best practice, strategie;

3. Organizzazione: cultura e valori aziendali, sviluppo dello staff.

Se produci contenuti di valore in queste tre aree, non solo creerai uno status di autorità per te e la tua azienda, ma otterrai rispettabilità e fiducia dai lead.

thought leadership

Perché questo è importante? Per un motivo semplice: i tuoi clienti non comprano un tuo prodotto o un servizio, ma la tua prospettiva e il tuo modo di approcciare e risolvere i loro problemi.

È qui la chiave di tutto: solo soddisfacendo tali bisogni potrai conquistarli ed instaurare con loro una relazione proficua e duratura.

Best practices

Ecco quindi quali azioni puoi intraprendere per diventare un vero e proprio leader di pensiero.

#Definisci te stesso

Identificare chiaramente il tuo settore specifico e la tua nicchia ti permette di costruire il tuo marchio, stabilire credibilità e ottimizzare il tuo profilo. E' il primo step verso l'autorevolezza. La leadership di pensiero diventa così un'estensione naturale della tua capacità di costruirti una reputazione. Inizia migliorando o ristrutturando i tuoi profili sui social media esistenti; cura il tuo blog personale e inizia a scrivere regolarmente.

#Sii specifico

Va benissimo condividere la tua opinione su un'ampia varietà di tematiche per dimostrare che sei un professionista a tutto tondo. Tuttavia, al tempo stesso, voler trattare troppi argomenti può essere molto più difficile da gestire e rischia di creare l'impressione che tu sia un po' disorientato. La caratteristica della leadership di pensiero è che il successo deriva dal focalizzarti su una singola specialità: trova quest’ultima e concentra su di essa tutti i tuoi sforzi. Ricorda: non puoi risolvere tutti i problemi dell’umanità!

#Resta al passo coi tempi

Tieniti aggiornato sulle ultime novità: i migliori leader di pensiero rimangono continuamente al passo su ciò che sta accadendo intorno a loro, il che è particolarmente cruciale nei settori in più rapida evoluzione, come la tecnologia e il digitale. Questo ti dà l'opportunità di riconoscere e analizzare modelli e tendenze del mercato, che possono ispirarti strategie per realizzare soluzioni di business. Conoscere le ultime notizie del settore può anche stimolare una visione unica che puoi utilizzare a vantaggio del tuo business.

#Collabora e impara dagli altri

Senza paura di ammettere ciò che non sai, se vuoi essere un Thought Leader devi fare uno sforzo cosciente per capire e ascoltare ciò che gli altri hanno da dire. Questo è anche un modo intelligente per rimanere in contatto con i tuoi mentori, colleghi o altri influencer del settore ed espandere le tue conoscenze su un argomento. Parla con loro di ciò che hanno in mente, osserva come gestiscono le proprie attività, cosa scrivono sui loro blog. Non solo: oltre a sfruttare il potere di “ascoltare”, invita gli altri a fare lo stesso: questo aumenta le probabilità che le tue idee vengano condivise.

#Costruisci la tua rete

Continua a lavorare con le persone che conosci e di cui ti fidi, ma non temere di espandere la tua rete professionale. Sii presente e attivo sulle varie piattaforme di social media, partecipa ad eventi (digitali o in presenza) e contatta regolarmente nuove persone. Più ce ne saranno nella tua rete, più crescerà la tua autorità e più le tue parole saranno un vero e proprio punto di riferimento.

#Sii audace

A questo punto, dopo aver stabilito la tua autorevolezza nel settore, hai solo un altro passo da fare: essere innovativo. Fai affermazioni audaci, proponi cose nuove, fai previsioni provocatorie sul futuro. Promuovi il cambiamento e l'innovazione nella tua attività e pubblicizza questi sforzi. Con la tua autorità già stabilita, le persone inizieranno immediatamente a vederti come un vero leader di pensiero.

Conclusioni

Allora, che ne pensi? 

Sono sicuro che hai tutte le carte in regola per mettere in atto queste piccole strategie e conquistare l’autorevolezza che meriti.

Come hai visto, i contenuti ben realizzati possono aiutarti a raggiungere e far crescere il tuo pubblico, costruire relazioni con esso e migliorare la tua credibilità come leader e influencer nel tuo spazio. Ma per raggiungere questi obiettivi, è importante che sviluppi ogni cosa in modo coerente e allineato rispetto al tuo obiettivo di Thought Leadership.

Perciò, non pensare di fare tutto in un giorno. Sviluppare un marchio personale e diventare un leader di pensiero è un processo che richiede del tempo, anche con tutto l’impegno e la buona volontà del mondo.

Il mio consiglio è sempre quello di differenziati con il tuo punto di vista, ma soprattutto con la tua coerenza, mostrandoti come esperto e aiutando i tuoi clienti con diversi tipi di contenuti, ogni singolo giorno.

Photo by Zac Durant on Unsplash

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Potrebbero anche interessarti:

“Ho sempre pensato che le newsletter fossero solo pubblicità.
Poi mi sono iscritta a quella di Valerio.it e… ho ricevuto più contenuti utili qui che da un corso a pagamento”

– Francesca

Entra in contatto con le strategie di Valerio.it LEGGI UNA NEWSLETTER DIVERSA DAL SOLITO