Chi sono i più seguiti Youtubers italiani: la top 5 [Maggio 2022]

Chi sono i più seguiti Youtubers italiani: la top 5 [Maggio 2022]

Valerio Fioretti

Valerio Fioretti è lo specialista del web marketing per le piccole e medie imprese (PMI). A differenza di tutti gli altri consulenti e coach che puntano a insegnare agli hobbisti o ad aspiranti marketer, Valerio offre formazione specializzata e consulenza operativa solo agli imprenditori che vogliono sfruttare appieno le incredibili opportunità del marketing online ed essere due passi avanti rispetto ai loro competitor.

[optin-monster-inline slug="dnyq1usprvqdlmtdtx61"]
guide rapide

INDICE

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

INDICE

Su Youtube, la più famosa piattaforma video del web, spopolano filmati di ogni tipo ideati da creator provenienti da ogni parte del mondo. Anche tra i nostri connazionali ci sono giovani con numeri da record: ecco qui chi sono i 5 Youtubers italiani più seguiti e cosa fanno.

Non è una novità: per tutti i più giovani (e forse non solo) passare del tempo a guardare video su YouTube è normale come lo era tempo fa guardare la televisione.

Ci sono talmente tanti contenuti, da avere sempre l’imbarazzo della scelta.

Intrattenimento, recensioni, tutorial, notizie, live streaming… e chi più ne ha più ne metta!

Ma oltre alla condivisione in rete di qualsiasi tipo di contenuto multimediale, la cosa fantastica (che lo differenzia dalla classica TV) è l’interazione con gli utenti. Chi guarda i video può infatti votare, commentare, aggiungere like e così via. 

Tra l’altro, non so se lo sai, ma fra tutte le piattaforme social presenti oggi sul Web, Youtube è quella più longeva: nata nel 2005 per mano di tre ex dipendenti di PayPal (poi acquistata da Google nel 2006), è il sito web più visitato al mondo (dopo ovviamente lo stesso Google).

Così, se per caso qualcuno in passato possa aver creduto che si trattasse di un fenomeno passeggero… beh, si sbagliava di grosso!

Da quando è nato, YouTube ha continuato a crescere d’importanza: oggi riesce ad attrarre milioni e milioni di utenti, che non vedono l’ora di scoprire nuovi contenuti creati per loro dai content creator della piattaforma, i cosiddetti Youtubers.

Per molti, produrre video è diventato un vero e proprio lavoro e non sono pochi quelli che  in questo modo guadagnano un bel po’ di soldini. Dai video di unboxing a quelli di gaming, passando per tutorial e sketch comici, sui vari canali si trova veramente di tutto (e in qualsiasi lingua e formato).

Ma chi sono gli italiani più influenti sulla piattaforma?

Scopriamolo insieme: ecco qui la lista dei 5 Youtubers italiani più seguiti in base al numero di iscritti (aggiornata a maggio 2022). Si tratta per lo più di giovani (se non giovanissimi) ragazzi o ragazze che hanno deciso di intraprendere questa carriera, che è ad oggi il loro lavoro.

Curioso di conoscerli? Eccoli qui!

I 5 Youtubers italiani più seguiti: la classifica

#1 Davie504

davie504Al primo posto c’è Davide Biale, in arte Davie504: il suo canale ha 11,7 milioni di iscritti e ogni suo video ha ogni giorno milioni di visualizzazioni.

Classe 1994, ha aperto il suo canale nel 2011 ed è diventato negli anni sempre più popolare, fino ad aggiudicarsi la pole position fra tutti i suoi colleghi. Il tutto grazie a una passione, quella per la musica, che poi è riuscito a trasformare in una professione, incrementando nel tempo il suo successo grazie a contenuti originali e spassosi.

Cosa fa? È un musicista: su YouTube carica filmati in cui mostra il suo talento con il basso elettrico, ma in un modo molto ironico e divertente, che li rende subito virali. Propone delle vere performance, ma senza prendersi troppo sul serio. 

È conosciuto soprattutto per il suo modo di suonare dando degli “schiaffi” (i cosiddetti slapp) allo strumento e usando oggetti insoliti (tipo caramelle o granoturco). Oltre a fare musica, propone anche gag divertenti e arrangiamenti personalizzati di brani famosi.

Nonostante sia italiano doc (nato a Savona, in Liguria, per la precisione), nei suoi contenuti parla in lingua inglese – cosa che sicuramente gli ha permesso di ampliare il bacino di utenza e aumentare la sua fama.

#2 Panda Boi

panda boiSul suo conto non si sa molto, a parte il suo vero nome, Federico, le sue origini internazionali (è nato nelle Filippine) e il numero di iscritti al suo canale: 8,03 milioni.

La sua “carriera” di content creator è iniziata in realtà su TikTok (oltre che su Instagram), dove ha ha conquistato una valanga di followers, per poi fare lo stesso su YouTube, a una velocità sorprendente: è stato infatti il primo italiano a raggiungere il milione di iscritti sulla piattaforma video in sole tre settimane.

Propone video in realtà semplici, ma accattivanti, in cui fa leva sulla curiosità delle persone usando la formula della candid camera: il format è quello di rivolgersi a dei passanti in modi abbastanza assurdi, coinvolgendoli in quiz o giochi e sfruttando poi le loro reazioni per intrattenere il pubblico.

In particolare, oltre alla sua ironia e comicità, uno dei segreti del suo successo è l’uso degli Shorts, i video brevi verticali, lanciati da YouTube proprio per competere con TikTok.

#3 Favij

favijAl terzo posto troviamo Lorenzo Ostuni, ragazzo torinese del 1995, conosciuto su YouTube con il nome di Favij, che ha costruito la sua fama condividendo video di gaming online e recensendo videogiochi.

Pur non essendo in vetta per numero di iscritti, è il più seguito YouTuber che pubblica contenuti in lingua italiana.

È un grande appassionato di videogiochi: per lui tutto è iniziato nel 2011, quando con degli amici ha aperto un canale (TheSharedGaming) su cui pubblicava video di gameplay, riuscendo a coinvolgere migliaia di utenti. Il successo continua e aumenta poi nel 2012, proponendo un canale tutto suo (FavijTV) e raggiungendo nel giro di pochi anni milioni di iscritti (attualmente sono 6,32 milioni).

Dal tono ironico e fresco, i suoi contenuti gli hanno permesso di venire alla ribalta anche fuori dalla piattaforma: negli ultimi anni ha infatti collaborato come doppiatore, è comparso in alcuni film e programmi tv e ha scritto alcuni libri.

#4 Me contro Te

me contro tePer chi ha figli teenager sa che per loro sono dei veri e propri miti e se in giro chiedi a qualsiasi bambino chi segue su YouTube, ti citerà sicuramente i Me contro Te.

Questa, infatti, è una delle coppie più famose soprattutto tra i giovanissimi: con 6,22 milioni di iscritti, Luigi Calagna e Sofia Scalia hanno aperto il loro canale nel 2014 e tutt’ora pubblicano i loro video ogni giorno.

I due ragazzi palermitani, conosciuti come “Sofì e Luì“ (lei del 1997 e lui del 1992), sono una coppia non solo sul lavoro, ma anche nella vita privata. I loro video sono molto popolari perché propongono contenuti simpatici e colorati, adatti ai più piccoli – un po’ sull’onda di BimBumBam (te lo ricordi?).

Sono diventati così famosi che hanno addirittura prodotto due film, oltre ad avere un proprio e-commerce di prodotti con il loro marchio (abbigliamento, giocattoli e oggetti per la scuola); il prossimo autunno faranno anche un tour nei teatri italiani.

#5 iPantellas

youtubers italianiGli iPantellas sono Jacopo Malnati e Daniel Marangiolo (entrambi di Varese, classe 1990), un duo che si è formato nel 2009, quando i due si sono conosciuti mentre lavoravano insieme come animatori. Nello stesso anno decidono di aprire il loro canale YouTube pubblicando video comici su vari argomenti, fino ad arrivare ad oggi a contare 5,56 milioni di iscritti.

Dopo un breve calo delle loro performance, sono tornati alla ribalta sul web con varie parodie, che han permesso loro di apparire anche in televisione, nella trasmissione Colorado, nel 2016.

La loro chiave vincente? Ideare video comici di momenti quotidiani della vita dei più giovani, dalla scuola al rapporto con i genitori. Propongono contenuti ironici e sketch divertenti; per la maggior parte, i loro filmati più popolari fanno parte di vere e proprie webserie, spesso incentrate sulle varie tappe ed esperienze vissute dagli adolescenti.

Conclusione

Che dici, li conoscevi tutti questi Youtubers?

Immagino anche tu possa pensare come, da semplici idee divertenti o passioni di ogni genere, questi ragazzi siano stati capaci di costruirsi una vera e propria carriera (con guadagni da capogiro).

Occorre però avere ben chiara una cosa. Costruire la propria autorevolezza su una piattaforma di questo tipo si basa su due fattori chiave: valore e costanza. Hai capito bene! 

Gira e rigira, di torna sempre lì: serve offrire contenuti che, per quanto ironici o divertenti, offrano qualità agli spettatori; in secondo luogo, bisogna essere determinati e non farsi abbattere da numeri bassi all’inizio. Solo pubblicando con una certa frequenza si riesce a conquistarti l’attenzione e la fiducia del pubblico nel lungo periodo.

Non solo: è importante sviluppare una strategia efficace, in cui si ha ben chiaro a chi ci si vuole rivolgere e quali obiettivi si vogliono raggiungere.

Ecco perché, se aprire un canale YouTube è molto semplice e veloce, avere successo è tutta un’altra storia: il lavoro del content creator, per quanto attraente possa apparire, non è così scontato per tutti.

E tu, che ne pensi? Fammelo sapere nei commenti!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

Potrebbero anche interessarti:

“Ho sempre pensato che le newsletter fossero solo pubblicità.
Poi mi sono iscritta a quella di Valerio.it e… ho ricevuto più contenuti utili qui che da un corso a pagamento”

– Francesca