Gli Early Adopters rappresentano una categoria di consumatori molto importante per la diffusione di un nuovo prodotto e il suo successo nel mercato: ecco chi sono e perché sono preziosi per qualsiasi brand.

Qualche tempo fa ho letto di un tizio, mi sembra americano, che nella vita ha un unico obiettivo: essere sempre il primo ad accaparrarsi l’ultimo strabiliante prodotto tecnologico messo in vendita da quella determinata azienda.

In pratica, non fa altro che appostarsi davanti ai negozi giorni prima dell’ora X, così da poter essere davanti a tutti gli altri.

Sì, lo fece anche con il primo iPhone! Ma sai qual è il colmo? Che pur essendo a capo della fila, venne data la precedenza ad altri che lo avevano preordinato – e quindi dovette accettare la “sconfitta”.

Comunque, curiosità a parte, in realtà anch’io conosco un sacco di persone che si mobilitano velocemente appena è disponibile l’ultima novità tecnologica o che comunque non aspettano molto per acquistarla…

Ma hai mai riflettuto sul ruolo che certa gente ha nel determinare il successo del lancio di un nuovo prodotto? Sai che sono importantissime per qualsiasi brand?

Tra l’altro, rientrano in una categoria di consumatori ben definita: sono chiamati Early Adopters, ossia i “primi utenti”, disposti a investire nella tua offerta prima della maggior parte degli altri consumatori.

Perché dovresti badare a loro? Perché se riesci a conquistarli, sei sicuro di guadagnarti un bel po’ di vantaggio competitivo: attirarli nel modo giusto può spianare la strada alla vendita del tuo prodotto alla maggioranza del tuo target, oltre che darti informazioni super utili.

Perciò dovresti tenerne conto e sviluppare una strategia di marketing rivolta a loro in modo specifico.

Capisco, però, che a volte trovarli e ottenere il loro feedback può essere più facile a dirsi che a farsi. Di solito, questo è possibile solo dopo una chiara comprensione delle loro caratteristiche.

Beh, se temi di non saperne molto a riguardo, sono qui proprio per aiutarti!

Continua a leggere per sapere chi sono gli Early Adopters e perché sono preziosi per il tuo brand.

Chi sono gli Early Adopters?

Per poter capire chi sono gli Early Adopters, dobbiamo prima fare un veloce passo indietro e parlare della cosiddetta “curva di adozione dell’innovazione”.

No, tranquillo, niente di complicato!

È un concetto sviluppato da Everett Rogers, studioso di comunicazione e sociologo, praticamente sessant’anni fa (il libro in cui ne parla, Diffusion of Innovations, è del 1962): l’obiettivo era spiegare come una nuova idea, prodotto o servizio acquista slancio e viene adottata nel tempo da una popolazione o da un sistema sociale.

Questa curva mostra il processo di accettazione di una nuova tecnologia, evidenziando come esso non avvenga simultaneamente rispetto ai vari gruppi all’interno della società.

In pratica, alcune persone sono più aperte e disposte a provare nuove innovazioni rispetto ad altre: questo permette quindi di identificare 5 tipi di consumatori, ognuno con diverse peculiarità.

Ecco, gli Early Adopters sono tra questi e si collocano in seconda posizione: sono immediatamente dopo gli innovatori (che adottano per primi le nuove tecnologie, tendenzialmente più giovani e inclini al rischio) e precedono la maggioranza iniziale (che adotta nuove tecnologie per utilità e praticità), la maggioranza tardiva (più cauti e scettici, adottano la tecnologia ben dopo che la persona media l’ha fatto) e i ritardatari (che adottano le nuove tecnologie per ultimi perché devono e non c’è altra opzione per loro). 

early adopters

Ok, quindi chi sono gli Early Adopters?

Possiamo definirli i “primi utilizzatori” o “primi utenti”: sono le persone che acquistano il tuo ultimo prodotto prima che lo faccia la maggioranza della popolazione. Lo fanno nella fase iniziale del lancio, pur essendo consapevoli della possibilità che con il tempo diventi più economico.

A differenza degli innovatori, gli Early Adopters sono più “vicini” al consumatore medio e in quanto tali fungono da modelli nel sistema sociale. Il loro scopo principale per l’acquisto dei prodotti è evidenziare il loro status: sono considerati popolari, istruiti e benestanti, tant’è che qualcuno li definisce dei “Social Leaders”,. 

Tendono infatti a essere le persone più influenti all’interno di qualsiasi spazio di mercato e spesso hanno un grado di “leadership di pensiero” per altri potenziali utilizzatori. Possono essere molto attivi sui social media; spesso creano recensioni e condividono le loro esperienze sulle novità che amano.

Rappresentando circa il 13,5% della base clienti totale, questo gruppo di opinion leader svolge un ruolo fondamentale nello spingere il prodotto in un mercato di acquisto più ampio. Gli Early Adopters aiutano a innescare la massa critica diminuendo l’incertezza su una nuova idea.

Non solo: sono decisori che si assumono rischi, cercano vantaggi competitivi e sono estremamente orientati al valore. Ti forniscono feedback per aiutarti a perfezionare le caratteristiche del prodotto, il design, la distribuzione e il supporto. L’adozione anticipata può anche essere vista proprio come una forma di test nelle prime fasi del ciclo di vita.

Early Adopters: caratteristiche

Come ti dicevo, è importante che tu sappia riconoscere i potenziali Early Adopters del tuo prodotto, così da poter agire direttamente per coinvolgerli e stimolarli all’acquisto.

Ma come?

Ecco qui alcune caratteristiche generali che vengono solitamente attribuite a questo gruppo di consumatori.

Sono avventurosi

Agli Early Adopters piace fare cose che le altre persone non amano: vogliono distinguersi dalla folla e ciò si riflette anche sulle loro scelte come acquirenti. Per questo si assumono volentieri il rischio di acquistare un nuovo prodotto, fornendo poi feedback utili sia agli altri che al venditore. 

Sono istintivi

Pur non avendo la certezza assoluta che quel prodotto funzioni alla perfezione o che soddisfi pienamente le loro aspettative, di solito gli Early Adopters hanno un buon fiuto: il loro istinto riesce già a dar loro un’idea se sarà un successo o un fallimento.

Sono competitivi

Come ti accennavo, gli Early Adopters sono persone giovani, ben istruite, con un background benestante e un grande seguito di fan: per questo motivo vogliono essere sempre al passo coi tempi. Seguono tutte le ultime tendenze e cercano di essere tra i primi a conoscere le ultime novità. Tanto più se sono magari degli influencer 😉

Non si accontentano

Gli Early Adopters sono quel tipo di consumatori sempre alla ricerca di nuove opportunità: si annoiano facilmente e sono pronti a sperimentare nuovi prodotti.

Perché gli Early Adopters sono importanti per un brand?

Gli Early Adopters sono fondamentalmente la tua prima impressione sul mercato e sono eccezionalmente bravi a influenzare le altre categorie di consumatori, consigliando il tuo prodotto o servizio se ritengono che offra loro valore. 

Ecco perché sono indispensabili per la crescita del tuo brand!

Una recensione positiva da parte dei primi utenti può aumentare il valore del tuo marchio rispetto alla maggior parte delle tue strategie di marketing standard.

Prendi l’esempio di Apple: non perde mai tempo a mostrare e condividere le immagini delle lunghe file di persone che attendono con impazienza di acquistare l’ultimo fantastico prodotto introdotto sul mercato.

Ma vediamo nel dettaglio tutti i vantaggi.

Forniscono un feedback utile

Gli Early Adopters sono in genere persone curiose interessate alle innovazioni e alle nuove tecnologie; una volta che hanno studiato il tuo prodotto e hanno deciso di adottarlo, hanno anche interesse nel suo sviluppo e successo. 

Sono in grado di individuare lacune o difetti nel rapporto con il mercato che magari ti sono sfuggite; per questo motivo, i loro feedback sono utilissimi e li puoi sfruttare per migliorare il prodotto prima di introdurlo alla massa. 

Aumentano la redditività

Sviluppare e lanciare un nuovo prodotto a volte ti costa non poco: ecco, i soldi che gli Early Adopters investono nella tua offerta subito dopo averla distribuita possono essere utili o addirittura necessari per ulteriori fasi di ricerca, oltre che aiutarti a presentarla efficacemente in un mercato più ampio.

Diffondono l’innovazione

Gli Early Adopters sono molto influenti all’interno della loro community, grazie alla loro credibilità e autorevolezza come esperti e alla relazione di fiducia con i loro fan (che spesso fanno parte del tuo pubblico di destinazione).

La loro approvazione può quindi rafforzare la reputazione del tuo prodotto e favorire un’accettazione diffusa del suo valore, permettendoti di superare un eventuale scetticismo iniziale. La condivisione e il passaparola sui social e sul web può migliorare la consapevolezza del tuo marchio e fungere da supporto.

Adattano il prodotto al mercato

Essendo i tuoi primi utenti, ti danno subito un’idea di come il mercato risponde alla tua offerta e sono disposti a contribuire a migliorare ciò che serve. Possono essere una misura affidabile del fatto che la tua soluzione a un problema esistente abbia una domanda effettiva. Questo ti facilita le cose nelle fasi iniziali del ciclo di vita del prodotto, risparmiandoti il rischio di un rifiuto collettivo.

Identificano i canali di crescita

Una volta stabilito l’adattamento prodotto-mercato, dovresti iniziare ad avere un quadro migliore del canale o dei canali ideali che massimizzano la crescita della tua offerta. Partendo dall’idea che ogni prodotto ha un metodo di distribuzione ottimale, gli Early Adopters hanno un ruolo cruciale per scoprire come e dove concentrarti per raggiungere più velocemente i tuoi obiettivi.

Conclusione

Allora, che ne pensi?

Una cosa credo sia chiara: se hai appena sviluppato un nuovo prodotto o una nuova tecnologia, indipendentemente dal settore in cui lavori, reclutare un gruppo fedele di Early Adopters potrebbe davvero fare la differenza per il successo del tuo business.

Possono togliere tutte le inibizioni che altri avrebbero sull’adozione del tuo prodotto, offrendoti anche l’opportunità di testare e migliorare la tua offerta prima che arrivi alla maggioranza.

Ecco perché è importante “coltivarli” e stimolarli a promuovere la tua offerta.

Se ti stai chiedendo come potresti fare, non perderti il prossimo articolo in cui ti darò qualche suggerimento utile e condividerò alcune tra le migliori strategie per conquistare i tuoi Early Adopters.