Diventare web marketing specialist è un percorso serio e impegnativo, ma che può portarti a grandi soddisfazioni e ottimi risultati: ecco tutto quello che devi sapere, da cosa studiare a come promuoverti, per avviare la tua carriera professionale in questo settore.

In tanti mi scrivono per sapere come si fa a diventare un web marketing specialist, e la mia risposta è sempre la stessa: non esiste una ricetta magica universale per il successo.

Ogni caso è a sé ed è influenzato da una marea di fattori — il tempo a disposizione per studiare, la disciplina, la chiarezza mentale riguardo gli obiettivi e le motivazioni, la volontà di farcela davvero.

È vero, però, che ci sono alcune “tappe obbligate” che un aspirante web marketing specialist dovrebbe tenere in considerazione se volesse intraprendere questa strada.

La formazione, prima di tutto: occorre frequentare corsi, divorare libri e articoli sul tema, magari iscriversi a qualche master sul digital marketing. Ma soprattutto, per quanto mi riguarda, bisogna mettersi in gioco e sporcarsi le mani il prima possibile, senza paura di commettere errori. 

In questo articolo vedremo insieme chi è e cosa fa di preciso un digital specialist, quali strumenti utilizza nel suo lavoro e quali sono le migliori risorse in circolazione per costruirsi una buona conoscenza sul tema.

Prima di tutto, però, partiamo dalle basi.

Chi è e cosa fa un web marketing specialist

Potremmo definirlo come una persona che si occupa della comunicazione sul web in tutte le sue sfaccettature.

Un web marketing specialist che si rispetti ha dei fondamenti di marketing, vendite e strategie d’impresa, poiché dev’essere in grado di creare delle linee guida che poi verranno seguite dagli altri collaboratori (tra cui SEO specialist, copywriter, community manager, ecc.).

In pratica, il web marketing specialist si occupa di analizzare il mercato e i principali competitor dell’azienda per cui lavora, identificare il target di riferimento e scegliere i canali di comunicazione più adatti per stabilire una connessione con i potenziali clienti. Sarà lui a decidere che tipo di campagne pubblicitarie creare, se puntare su Facebook oppure YouTube in campo social, oppure se preparare dei funnel di vendita ad hoc per aumentare le conversioni e la lead generation. 

Insomma, il web marketing specialist deve avere una chiara visione della comunicazione aziendale e dei suoi obiettivi, ed essere in grado di compiere le azioni necessarie a raggiungerli. È prima di tutto uno stratega, capace di leggere il contesto in cui l’azienda opera per trarne le informazioni necessarie ad ampliare il pubblico di riferimento e convincerlo ad acquistare determinati prodotti o servizi.

Diventare web marketing specialist: corsi, libri e risorse da non perdere

In rete si trovano centinaia di risorse su come diventare un perfetto web marketer. Ma come si fa a distinguere un buon corso da uno che promette, ma alla fine non mantiene? Non è facile, specialmente per chi è alle prime armi. Il rischio è di sprecare tempo e denaro dietro a una risorsa che, alla fine, non ti consentirà di fare quel salto di qualità a cui ambisci.

Voglio darti qualche piccolo consiglio: prima di tutto, assicurati che l’autore del libro che hai adocchiato e lo speaker del corso che intendi seguire siano nomi conosciuti e autorevoli del settore. Rand Fishkin, Neil Patel, Seth Godin, Jeff Bullas, Ann Smarty e Ann Handley, ad esempio, sono solo alcuni dei professionisti più influenti nel campo del digital marketing. 

In seconda battuta, cerca di diffidare da chi ti propone guadagni astronomici nel giro di pochissimo tempo. Nel web marketing non esistono miracoli, ma solo duro lavoro, continui A/B test, tanti sbagli e difficoltà da superare. È solo così che ti farai l’esperienza necessaria per gestire qualunque situazione.

Valuta attentamente le recensioni di chi ha già seguito il corso a cui intendi partecipare e, se possibile, contatta in privato la persona in questione per saperne di più. Ti suggerisco di farlo perché il web è pieno di recensioni fasulle (vedi Amazon e TripAdvisor), cosa che rende ancora più difficile distinguere una buona risorsa da una scadente.

Fatta questa doverosa premessa, ti segnalo quelle che secondo me sono le risorse più complete e autorevoli per diventare un web marketing specialist.

Libri e manuali

web marketing specialist
The Art of SEO, Eric Enge, Jessie Stricchiola, Stephan Spencer (2015)

Si tratta di una pietra miliare del settore, un manuale indispensabile per chiunque intenda muovere i primi passi nel web marketing e sporcarsi le mani con la Search Engine Optimization. Particolarmente indicato per i principianti poiché affronta in maniera dettagliata tutto quello che c’è da sapere sulla nobile arte della SEO.

web marketing specialist
La pubblicità su Facebook e Instagram, Veronica Gentili (2019)

L’autrice è una delle massime esperte italiane di Facebook Marketing. In questo libro snocciola una serie di consigli e strategie relative a come condurre campagne pubblicitarie sui due social network più famosi di tutti. Una lettura imprescindibile per un aspirante web marketing specialist.

Ah, a proposito: clicca qui per leggere una fantastica intervista che le ho fatto.

web marketing specialist
Web marketing per le PMI, Miriam Bertoli (2015)

Miriam è consulente e digital strategist dal lontano 2000, e ha lavorato per alcuni dei più famosi brand italiani (Unicredit Banca, Jacuzzi, Illy). In questo manuale presenta tutti gli strumenti e le strategie utili alle PMI che vorrebbero addentrarsi nel mondo del marketing digitale. È un manuale pensato per le piccole e media imprese, certo, ma leggerlo ti aiuterà a comprendere come funziona questo mercato e come si struttura la comunicazione in questo ambito.

Corsi online

Se mi segui da un po’, saprai che ho scelto di specializzarmi proprio nel web marketing per le PMI. Sul mio sito — sì, proprio quello che stai leggendo — troverai una serie di risorse gratuite in cui tratto le basi del digital marketing: dai social network all’autorevolezza sul web, passando per il brand positioning e le vendite online. Dai un’occhiata alla sezione “Risorse” per scoprire di cosa parlo.

Ti segnalo inoltre che esistono una serie di corsi gratuiti erogati da alcune delle fonti più autorevoli del settore: mi riferisco al corso in digital marketing di Google, a quello sulle basi del web marketing targato SEMrush e ai validissimi corsi di Hubspot. Ognuno di questi ti rilascerà una certificazione — che potrai ottenere dopo aver superato gli esami necessari — da inserire nel tuo portfolio. 

Eventi 

Negli ultimi anni i meeting offline hanno subito una grande battuta d’arresto a causa della pandemia di Covid-19. Voglio comunque segnalarti i migliori eventi di web marketing che ogni anno vengono organizzati in Italia, e a cui ti consiglio di partecipare appena possibile:

Meglio lavorare come freelance o dipendente?

È difficile dare una risposta a questa domanda, dato che si tratta di una scelta personale che dipende solo ed esclusivamente da te. Un web marketing specialist può tranquillamente lavorare presso un’azienda oppure mettersi in proprio, tutto sta nella mentalità che ognuno ha e negli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Se l’idea di lavorare per una sola compagnia ti sta stretta, se l’essere legato a orari da ufficio ti risulta insopportabile, se preferisci organizzarti il lavoro in maniera autonoma senza sottostare alle richieste di nessun altro, probabilmente la strada del freelance è quella giusta per te. Tieni in conto, però, che dovrai lavorare sodo — e di continuo — per trovare nuovi clienti, gestire la contabilità, fare personal branding e molto altro. Quello della libera professione è un percorso insidioso e complesso, qualcosa che non tutti sono disposti a perseguire.

In caso contrario, dunque, è meglio concentrare i propri sforzi nella ricerca di una posizione da dipendente, che ti permetta di avere una certa sicurezza economica a fine mese e una sorta di continuità nei progetti che seguirai. Il luogo migliore dove inviare le proprie candidature è senz’altro LinkedIn: cura al massimo il tuo profilo e metti insieme una bella presentazione da mandare alle aziende con cui vorresti lavorare.

Dove e come trovare clienti online

Se hai deciso di intraprendere la strada del freelance, la prima cosa che ti consiglio di fare è mettere in piedi un bel sito web e una strategia di personal branding. Tieni conto che sei all’inizio della tua carriera, nessuno ti conosce né ha idea di come lavori. Per questo diventa fondamentale costruirsi una buona reputazione sul web, e uno dei modi per farlo è tenere un blog in cui mettere in luce le tue competenze. Puoi anche optare per dei video su YouTube o per un podcast, tutto dipende dal canale di comunicazione che senti più affine a te. 

Partecipa alle discussioni sul web, scrivi dei guest post in collaborazione con altri professionisti del settore, pubblica contenuti interessanti su LinkedIn, amplia la tua rete di contatti e pianifica un calendario editoriale delle tue pubblicazioni da seguire nei minimi dettagli. 

In poche parole, cura il tuo personal branding e sii sempre coerente con l’immagine e il tono di voce che hai scelto di dare alla tua attività. Così facendo potrai farti notare dai potenziali clienti, saranno loro a raggiungerti attraverso i tuoi canali ufficiali. In alternativa, utilizza LinkedIn per fare una ricerca degli annunci di lavoro nel settore (sia in sede che in remoto), oppure i più famosi marketplace per freelance, come Upwork o freelancer.com

Se invece vuoi intraprendere il percorso del dipendente, ti suggerisco di fare un elenco delle aziende con cui ti piacerebbe lavorare e inoltrare la tua candidatura spontanea, insieme a una breve presentazione dei tuoi case study più interessanti. Anche in questo caso, LinkedIn si conferma un ottimo strumento da utilizzare per trovare lavoro come web marketing specialist.

Conclusioni

Bene, siamo arrivati alla fine di questa breve guida su come diventare uno specialista del marketing digitale. Quello che ho fatto è stato fornirti alcune indicazioni di massima su come orientarti per muovere i primi passi in questo mondo, ma il resto spetta solo a te.

Personalizza il tuo percorso, non smettere mai di formarti e lavora sodo per costruirti un’ottima reputazione sul web: vedrai che, così facendo, il lavoro non ti mancherà di certo.