Avviare un’attività di e-commerce può essere insidioso, ma anche molto gratificante e remunerativo: in questa guida ti mostro come vendere online e avere successo in 4 semplici passaggi.

Qualunque cosa tu abbia sentito sull’avvio di un business online, probabilmente è vero.

È un’arena molto competitiva, una sfida anche per i più esperti.

Però fa gola a tutti: l’idea di non avere limiti geografici, la possibilità di potersene stare comodamente seduti alla scrivania o di guadagnare anche mentre si è in ferie – per non contare l’assenza di costi e rischi legati alla proprietà o gestione di un negozio fisico.

Insomma, un sogno ad occhi aperti.

È davvero così?

Sì, non sbagli: il mondo dell’eCommerce, la vendita di prodotti e servizi tramite Internet, offre delle incredibili opportunità e può dare grandi soddisfazioni.

Ma, allo stesso tempo, occorre partire con il mindset giusto – e, soprattutto, con delle conoscenze e competenze base. Serve che tu abbia una strategia ben precisa se vuoi che il tuo progetto duri nel tempo.

Quindi ti chiederai, da dove posso iniziare?

In questa breve guida ti mostro in 4 semplici passaggi come vendere online e avviare un’attività di e-commerce di successo.

Pronto a scoprirli?

Vamos!

#1 Scegli COSA vendere online

“Non trovare clienti per i tuoi prodotti, trova prodotti per i tuoi clienti”, dice Seth Godin.

Questo è il punto di partenza fondamentale: se vuoi che il tuo business online abbia successo, devi offrire i prodotti o servizi giusti (fisici o digitali che siano) – ossia assicurarti che ci sia una domanda per loro.

C’è però una cosa voglio dirti: la tua passione, ciò che sai fare e ciò che vorresti condividere con gli altri dovrebbe essere la spinta iniziale nella scelta di cosa offrire al tuo pubblico. Investire tempo e risorse in qualcosa di distante dalla tua indole non è una scelta intelligente.

Detto questo, è necessario che tu faccia delle ricerche per capire se effettivamente è ciò di cui le persone hanno bisogno e come puoi eventualmente adattarlo alle loro necessità.

Devi quindi conoscere il tuo pubblico grazie a dei semplici strumenti (Google Trends, lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Ads, i forum online e i siti di recensioni, i gruppi sui social media), che ti consentono di fare sondaggi e scoprire la popolarità di trend e prodotti.

#2 Elabora la tua strategia di vendita online

Ora è il momento di pensare alla tua strategia: vediamo alcune domande chiave che ti devi porre.

  • Cosa speri di ottenere? Pensa a quanti soldi speri di guadagnare e quanti prodotti speri di vendere nei primi sei mesi. Fai la tua ricerca, confronta i casi di successo e poniti degli obiettivi  tangibili nel tuo settore. Un’analisi basata sui dati è fondamentale per mostrarti la strada da seguire.
  • Che margine vuoi avere? Non pensare che un prezzo basso sia necessariamente più efficace;  le persone sono disposte a pagare di più se il prodotto è di alta qualità. Puoi guardare cosa fanno i venditori di articoli simili al tuo, ma ricorda sempre di essere il più obiettivo possibile nel determinare il valore monetario della tua offerta – anche in base ai costi sostenuti per realizzarla.
  • Chi sono e cosa fanno i tuoi concorrenti? Studia i tuoi competitor, le loro mosse, guarda le descrizioni dei prodotti, le immagini, leggi le newsletter; chiediti in cosa sbagliano e in cosa hanno successo, poi pensa a come farlo meglio.
  • Chi sono e come si comportano i tuoi clienti? Più li conosci e meglio puoi soddisfare le loro esigenze: identifica un segmento specifico a cui rivolgerti e determinane le caratteristiche; fai ricerche e sondaggi. 
  • In che modo i clienti troveranno te e i tuoi prodotti? Devi sapere come promuoverti: in tal caso, il web marketing ti offre molteplici possibilità (sito web, blog, e-mail marketing, landing page, annunci, social media). Pensa a quale metodo si adatta meglio alla tua attività.

Infine ricorda: il modo migliore per ottenere risultati è quello di trovare la tua nicchia: non pensare di soddisfare bisogni e necessità di tutti, oppure di risolvere grandi problemi. Individua una fetta circoscritta di mercato a cui proponi una soluzione specifica per un’esigenza altrettanto definita.

#3 Scegli COME vendere online

Un altro punto cruciale è la scelta della piattaforma migliore per la tua attività: ecco una panoramica generale delle varie possibilità.

Opzione #1: Vendita online dal tuo negozio di e-commerce

Uno dei modi migliori è quello di creare il tuo sito web di e-commerce, che puoi personalizzare a tuo piacimento sotto vari aspetti. In tal caso, hai infatti un controllo pressoché completo della gestione della tua offerta e, inoltre, godrai di molta più credibilità.

Ci sono diverse piattaforme che ti consentono di automatizzare il processo di vendita in modo molto semplice. Tra queste, una delle più conosciute e utilizzate è Shopify, con cui puoi configurare il tuo negozio ed effettuare tutte le transazioni di pagamento necessarie. Offre un periodo di prova gratuito e lo puoi usare sia per prodotti fisici, sia per prodotti digitali o servizi.

come vendere online

Opzione #2: Vendita online su Marketplace (Amazon, eBay, Etsy)

Questi siti web ti permettono di vendere prodotti o servizi in modo semplice e rapido. Ti basterà creare un account, descrivere un prodotto con immagine e prezzo, scegliere come verrà consegnato, accettare il pagamento e preparare l’articolo da spedire. 

Sono sicuramente un’ottima possibilità per iniziare a vendere autonomamente, senza dover avere grandi conoscenze in merito e con costi iniziali minimi (non dimenticarti però delle commissioni). La sfida è quella di riuscire a distinguersi dalla massa – ecco perché fare affidamento solo a questa modalità può essere poco remunerativo.

Opzione #3: Vendita su piattaforme di hosting (Kajabi)

Se vuoi vendere prodotti digitali, servizi o corsi online, puoi utilizzare delle piattaforme che ti consentono di farlo senza avere grandi conoscenze tecniche.

Tra queste, Kajabi è sicuramente una delle migliori: ti permette di monetizzare il tuo business online in modo semplice ed efficace, gestendone in modo intuitivo ogni aspetto e funzionalità. Puoi costruire il tuo sito in poco tempo e automatizzare tutta una serie di attività: e-mail marketing, gestione di membership e affiliazioni, progettazione di funnel e landing pages, creazione e vendita di corsi online.

#4 Promuovi i tuoi prodotti

Ora non ti resta che attirare i tuoi potenziali clienti: ecco in breve alcune azioni di web marketing utili per commercializzare il tuo negozio. Prendi nota!

come vendere online

  • Sito web, blog, SEO: scrivi contenuti di valore relativi alla tua offerta, ottimizzali in chiave SEO per posizionarti più in alto nelle ricerche, condividi informazioni interessanti con il tuo pubblico per ottenere fiducia; e visto che ci sei dai un’occhiata al mio bestseller su Amazon.
  • E-mail marketing: dopo aver creato la tua lista contatti, invia newsletter alla tua audience per informarla delle ultime novità, lanciare il tuo nuovo prodotto o condividere contenuti di valore che invoglino all’acquisto del tuo prodotto;
  • Pubblicità sui social media: sono una delle armi più semplici e potenti per aumentare il coinvolgimento e rivolgerti a un pubblico ampio (ti consiglio di sfruttare soprattutto le storie di Instagram);
  • Pubbliche relazioni (leggi qui cosa sono): esponi il tuo marchio a più persone e aumentane la credibilità tramite azioni che possano influenzare positivamente tutti coloro a cui ti rivolgi;
  • Annunci sponsorizzati: usa le inserzioni su Google o Facebook per generare traffico e attirare clienti.

Ovviamente non devi fare tutto e subito: sperimenta e cerca di capire quale tattica funziona meglio per te e i tuoi clienti. Infine, non dimenticarti di due cose fondamentali: occupati del brand positioning, ossia della percezione del tuo marchio, e investi tempo sull’acquisire autorevolezza nel tuo settore, puntando a diventare un vero e proprio leader di pensiero.

Conclusioni

Che ne dici?

Sì, ci sono varie cose da considerare nel momento in cui decidi di buttarti nel mondo dell’e-commerce – così come molte altre da approfondire rispetto a quanto abbiamo detto.

Con questa guida hai però un’idea generale per iniziare e sapere come vendere online; poi, come in tutte le cose, l’esperienza è ciò che ti permetterà davvero di ottenere risultati sempre migliori.

Inizia un passo alla volta, non temere di metterti sempre in discussione e aggiustare il tiro; infine, abbi anche il coraggio di chiedere aiuto se necessario.

Photo by Raphael Lovaski on Unsplash