Instagram Stories per le aziende (Pt.1): perché dovresti usarle

social media marketing Pubblicato il 06.10.2021
Instagram Stories per le aziende

Tempo di lettura 9 minuti.

Le storie su Instagram sono uno strumento fantastico per aumentare il coinvolgimento e promuovere il proprio business: ecco come e perché.

Che si tratti di una pizza, dell’ultimo libro letto o di un evento importante, la domanda che ci poniamo tutti è: è instagrammabile?

Instagram, la piattaforma che permette di condividere foto e video, è cresciuta in modo incredibile negli ultimi anni e continua a espandersi sempre di più. Nel 2021 ha superato 1 miliardo di utenti attivi; oggi è uno dei social network più popolari a livello mondiale e con il più alto livello di interazione. Su Wikipedia trovi la sua storia.

Proprio per questa sua popolarità, è diventata terreno fertile per influencer, pubblicitari e brand, confermandosi tra i più potenti strumenti di marketing per le aziende che vogliono aumentare la propria visibilità.

Eh già, perché se la stragrande maggioranza delle persone passa così tanto tempo su Instagram, è proprio lì che si trova il pubblico a cui destinare la propria comunicazione: sembra che solo il fatto di essere presenti faccia apparire i brand sotto una luce diversa e positiva.

Perciò, se ti stai chiedendo se vale la pena creare o meno un profilo Instagram per il tuo marchio, la risposta è “Certo che sì!”.

Ma ti voglio dire di più: sai qual è una delle funzionalità più potenti che potresti sfruttare? Le storie.

Hai capito bene! Lanciate nel 2016, le storie su Instagram hanno cambiato completamente le carte in tavola. Permettendo di pubblicare contenuti visibili solo per 24 ore, è aumentato il numero e la frequenza di condivisione: 500 milioni di profili le usano ogni giorno e 1/3 delle storie più visualizzate sono pubblicate dalle aziende.

Instagram stories - esempi

Non solo: molte persone affermano di essere più interessate a un prodotto o a un marchio dopo averlo visto nelle storie.

Perciò, se ancora non hai cominciato, stavolta non hai più scuse: è arrivato il momento di usarle anche tu!

Se ancora ti stai chiedendo perché dovresti farlo, continua a leggere l’articolo: vedremo esattamente come funzionano e quali vantaggi offrono.

                                         

Come funzionano le storie di Instagram

Per usare le storie in modo intelligente, è bene che tu sappia a grandi linee quali caratteristiche hanno e come funzionano.

Anche perché, diciamocelo, puoi mostrare i contenuti più attraenti del mondo, ma se lasci intendere di non sapere molto bene quello che stai facendo, tanto vale!

La tua strategia di branding non ne trarrà molto giovamento (a proposito, se è un po’ che non pensi al tuo brand positioning, ti consiglio di leggere questo articolo).

Comunque, per essere precisi, ricorda che le storie:

  •  Appaiono nella parte superiore dell'app, anziché nel feed delle notizie;

  •  Incorporano strumenti interattivi come adesivi, sondaggi e filtri per far risaltare i tuoi contenuti e puoi inserire elementi cliccabili, come menzioni, tag di posizione e hashtag;

  •  Supportano solo foto o video verticali; le immagini possono essere ritagliate e ridimensionate manualmente, ma le dimensioni consigliate sono a schermo intero (1080 px per 1920 px con proporzioni di 9:16);

  •  Se il tuo account è pubblico, la tua storia è visibile a chiunque, mentre se è privato può vederla solo chi ti segue;

  •  Le persone possono rispondere direttamente alla tua storia tramite messaggio diretto (DM);

  •  Puoi vedere chi ha visto una tua storia scorrendo verso l'alto sullo schermo;

  •  Durano 24 ore, ma puoi salvarle nella sezione “in evidenza”, sopra il feed del tuo profilo, creando delle vere e proprie cartelle; così i tuoi follower potranno rivederle tutte le volte che desiderano.

Storie di Instagra - Esempi

                                         

Perché usare le Instagram stories

La domanda che ora potrebbe sorgerti spontanea è: perché creare qualcosa che dura così poco?

Ti dirò, questo è proprio il loro punto di forza: se pubblicare un post richiede più tempo (e anche più attenzione: se ti esce male e lo cancelli, rischi di essere penalizzato dall’algoritmo), i contenuti delle storie sono un po’ più spensierati.

La loro condivisione è più immediata e maggiore in termini di engagement e visualizzazioni. Sono come una sorta di nastro trasportatore: inizi a guardare la prima e, quando alzi gli occhi dal cellulare, ti chiedi come hanno fatto a passare già 20 minuti senza che tu te ne sia accorto.

Quando le persone aprono l’app, infatti, le storie dei profili che seguono sono la prima cosa che vedono sopra il feed di notizie; la tua storia può essere visualizzata anche se non viene cliccata direttamente, perché viene riprodotta subito dopo quella che la precede.

Le storie più popolari possono inoltre apparire nella sezione “Ricerca”, aumentando le possibilità di interazione con nuovi utenti.

Ecco perché sempre più aziende hanno iniziato a prestarci attenzione e inserirle nella propria strategia di marketing: la loro natura intuitiva le rende più avvincenti e tutto questo può aiutare a fidelizzare e mostrare la creatività del proprio brand, spingendo i clienti all’interazione e all’acquisto.

Aiutano inoltre a condividere i contenuti di valore che produci e che rendi disponibili per il tuo pubblico: sappiamo bene quanto questo sia importante per guadagnarsi autorevolezza nel proprio settore e diventare un vero e proprio leader di pensiero.

                                         

I vantaggi delle storie su Instagram

Come quindi avrai capito, le storie sono un’incredibile strumento di marketing, qualsiasi sia il tuo obiettivo.

Ecco i principali motivi per cui dovresti usarle:

  • Sono facili e veloci: richiedono pochi minuti per essere create, i contenuti sono temporanei e divertenti, hai carta bianca e più libertà di movimento, così da sperimentare diverse strategie.

  • Ti danno maggiore visibilità: consentono a più persone di interagire grazie alla loro semplicità e velocità di fruizione, sono un ottimo modo per raggiungere nuovi clienti e creare una connessione più forte con quelli esistenti.

  • Generano coinvolgimento: sondaggi e quiz, adesivi e musica personalizzati, hashtag e menzioni, link e geotag sono delle funzionalità integrate che ti aiutano ad aumentare l’engagement.

  • Umanizzano” il tuo marchio: essendo più improvvisate e informali rispetto ai post, hanno un contenuto meno ottimizzato e più trasparente, che ti fa entrare più in empatia con chi ti segue.

Esempi di Instagram Stories

  • Riducono la distanza con il tuo pubblico: offrono alle persone uno sguardo più approfondito sul tuo marchio e su come fai le cose, grazie a una prospettiva “dietro alle quinte”, e ti permettono di avere feedback in tempo reale attraverso i messaggi diretti.

  • Promuovono i tuoi contenuti di valore: grazie alla ricondivisione dei post o al collegamento con il tuo sito web, il tuo e-commerce o il tuo blog, puoi indirizzare il tuo pubblico esattamente dove ti serve per incrementare il traffico organico e le vendite online (ps. se vuoi conoscere i migliori strumenti di web marketing per promuovere la tua attività digitale, li trovi in questo articolo).

                                         

Conclusioni

Se partiamo dal presupposto che il coinvolgimento del pubblico è un aspetto fondamentale per sviluppare il proprio business, è chiaro come le storie di Instagram siano una ricetta fantastica, fatta di social media marketing, narrazione visiva e costruzione dell’identità.

Le piccole interazioni sono utili per guadagnare fiducia e stabilire relazioni con i potenziali clienti: la creazione di una vera e propria community (Perché dovresti creare una community) è ciò che ti garantirà un successo duraturo.

Sei d’accordo?

Infine, se ti stai chiedendo come puoi fare per rendere le tue storie ancora più coinvolgenti, nel prossimo articolo troverai tutte le risposte.

Nel frattempo, non ti resta che iniziare a sperimentare.

Buona condivisione!

Photo by Alexander Shatov on Unsplash