Affiliate Marketing (Pt. 1): Definizione e vantaggi

Affiliate Marketing (Pt. 1): Definizione e vantaggi

Valerio Fioretti

Valerio Fioretti è lo specialista del web marketing per le piccole e medie imprese (PMI). A differenza di tutti gli altri consulenti e coach che puntano a insegnare agli hobbisti o ad aspiranti marketer, Valerio offre formazione specializzata e consulenza operativa solo agli imprenditori che vogliono sfruttare appieno le incredibili opportunità del marketing online ed essere due passi avanti rispetto ai loro competitor.

guide rapide
  • 1

    Come lanciare una Newsletter Premium
  • 2

    Come scrivere un libro e lanciarlo in bestseller list
  • 3

    Come ottenere più clienti per consulenza e coaching
  • 4

    Come organizzare la giornata e il tempo
  • 5

    Social Media Marketing per il Business

INDICE

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

INDICE

L’affiliate marketing ti permette di guadagnare promuovendo i prodotti di un altro brand: è una delle tante incredibili opportunità offerte oggi dal mondo digitale. Ecco come funziona e quali sono i suoi vantaggi.

Sveglia presto, guidi nel traffico verso l’ufficio, strade affollate, ingorghi e semafori…

Alla scrivania scorri un’email dopo l’altra, sperando che l’ora in cui puoi tornare a casa arrivi presto.

Sì, lo so, detta così sembra un incubo!

Ovviamente, mi auguro per te che la tua routine lavorativa non sia davvero così terribile e stressante… ma anche piena di soddisfazioni.

A parte questo, ti volevo dire: e se ci fosse un modo per sviare ogni tanto tutto ciò e guadagnare in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, anche mentre dormi?

Questo è un po’ il concetto alla base dell’affiliate marketing.

Di cosa si tratta? È un modo per generare nuove entrate online: da un lato c’è un brand che si vuole promuovere; dall’altro delle persone, chiamate affiliati, che lo fanno in cambio di una commissione sulle vendite. È molto vantaggioso per entrambi, perché sfrutta gli strumenti del marketing digitale e comporta un impiego di risorse praticamente nullo.

Però aspetta, voglio essere subito chiaro: non è tutto oro quello che luccica. 

Come sempre, alla base ci deve essere un business valido e una strategia ben studiata.

Ciò non toglie che è un sistema davvero super interessante, che può permetterti di guadagnare qualcosa di più in modo semplice!

I benefici combinati per entrambe le parti lo rendono una parte essenziale di qualsiasi strategia di marketing digitale.

Pronto per saperne di più a riguardo?

Cominciamo dalla base: cos’è, come funziona e quali sono i suoi vantaggi.

Cos’è l’affiliate marketing?

Esempi di affiliate marketing sono tutti intorno a te; probabilmente ne sei stato anche coinvolto senza nemmeno rendertene conto!

Prova a pensare: hai mai fatto clic su un collegamento in un articolo di un blog o in un post sui social per un prodotto o servizio offerto su un altro sito web e che poi hai comprato?

Ecco, ci sono buone probabilità che l’autore di quell’articolo o post che ti ha suggerito il link abbia ricevuto una commissione sul tuo acquisto. 

Mi spiego meglio.

L’affiliate marketing è essenzialmente una strategia di promozione e vendita digitale, un modo molto potente per generare un reddito online: consente di guadagnare una commissione promuovendo l’offerta di un altro rivenditore. 

Comporta quindi la collaborazione tra due parti: un brand e un affiliato. Quest’ultimo, dopo aver trovato un prodotto o servizio che gli piace, lo promuove presso il suo pubblico di riferimento condividendolo nel suo “spazio virtuale” (che sia un blog, un podcast o la sua pagina social) e riceve un compenso per ogni risultato specifico che riesce a fornire al proprietario del marchio.

In che modo? Con i cosiddetti link di affiliazione, che mandano le persone direttamente all’offerta selezionata.

In genere, il risultato richiesto di tale raccomandazione è la vendita, di cui le commissioni sono una percentuale; ma alcuni programmi possono premiare anche per altri obiettivi, come nuovi lead, clic a collegamenti di vario tipo o download (tra poco parleremo anche di questo).

Per cui esistono due modi per essere coinvolto: come proprietario di un marchio o come affiliato.

Concentriamoci su quest’ultimo: in pratica è un po’ come una sorta di un venditore, tranne che per il fatto di non essere un dipendente di quell’azienda. Ogni volta che la aiuta a generare vendite, ottiene però una parte del profitto.

Da un lato, il brand originale ha qualcuno che promuove i suoi prodotti ad un pubblico differenziato; tu, come affiliato, non devi impiegare risorse per creare la tua offerta e ti basta avere un luogo virtuale in cui inserire concretamente i link. (Mi raccomando, non è da confondere con il referral marketing: per saperne di più, puoi leggere i due articoli che gli ho dedicato, in cui ti spiego cos’è e come sfruttarlo.)

Detta cosi, sembra davvero super semplice; appare come un’opportunità da cui chiunque può trarre beneficio. Basta così poco. Giusto?

Beh, ecco… come già ti accennavo, c’è molto di più per far funzionare il tutto al meglio – motivo per cui molte persone che tentano di farlo rimangono spesso deluse e mollano ancor prima di iniziare sul serio.

Ma dei questo te ne parlerò prossimamente.

Per adesso cerchiamo di capire come funziona nella pratica e perché è così vantaggioso.

Come funziona l’affiliate marketing?

Come funziona l’affiliate marketing in poche parole?

Immaginiamo che tu voglia cogliere un’opportunità di questo tipo. Cosa succede? Te la metto giù semplice in pochi passaggi:

  • Trovi un un programma di affiliazione o una rete che ti interessa e ne valuti le caratteristiche (tipologia dei prodotti, metodi di pagamento, commissioni, ecc.);
  • Entri in relazione con l'azienda proprietaria del marchio e stipuli un accordo;
  • Condividi il prodotto o servizio con il tuo pubblico, promuovendo i link di affiliazione sul tuo sito web, nelle newsletter, sui social media e così via;
  • Il potenziale cliente interagisce con il collegamento;
  • Il cliente arriva sulla pagina di destinazione dell’offerta;
  • Il cliente effettua un acquisto;
  • L'azienda ottiene le vendite e tu ricevi una commissione.

La strategia prevede quindi tre persone coinvolte: il proprietario del brand (colui che distribuisce i prodotti e servizi); l’affiliato (o marketer); il cliente. 

Il produttore può essere un’azienda o una singola persona e la sua offerta può consistere in un oggetto fisico, un prodotto digitale o un servizio: l’importante è che sia di qualità.

L’affiliato, da parte sua, cerca di attrarre e convincere i potenziali clienti del valore di tale prodotto in modo che finiscano per acquistarlo – così che possa ricevere una parte delle entrate ottenute. 

Ciascun affiliato ha un link univoco, in modo che l’azienda possa rintracciare facilmente il responsabile di ogni vendita. La relazione tra loro dipenderà infine dalla natura degli accordi stipulati.

Il cliente, dal canto suo, avrà una prima interazione con l’affiliato e poi acquisterà dall’azienda. Che lo sappia o meno, è proprio lui (e i suoi acquisti) ad essere il driver di tutto il meccanismo. Ad ogni modo, per lui il prezzo e la procedura d’acquisto rimarranno comunque invariati rispetto a un qualsiasi altro caso.

affiliate marketing

Ma come viene pagato un affiliato dopo aver collegato il marchio al consumatore?

Come ti accennavo, non serve sempre che il cliente acquisti: a seconda del programma, il contributo sarà misurato in modo diverso. Ecco i principali casi:

Pay per sale: è la struttura standard dell’affiliate marketing: guadagni una commissione per ogni vendita che fai. È un modello di pagamento comune per le offerte di e-commerce. 

Pay per lead: è un sistema più complesso, che ti compensa in base alla conversione dei lead. L’obiettivo è, ad esempio, persuadere il consumatore a visitare il sito Web dell’azienda in questione e completare l'azione desiderata, sia che si tratti di compilare un modulo di contatto, registrarsi per una prova di un prodotto, iscriversi a una newsletter o scaricare software o file.

Pay per click:  guadagni commissioni su ogni clic sul tuo link di affiliazione. Tali programmi sono di solito usati dai grandi commercianti con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza del marchio. I clienti non devono registrarsi o acquistare nulla, basta visitare il sito web del brand in questione o visualizzare la pagina desiderata.

I vantaggi dell’affiliate marketing

L’affiliate marketing è una fantastica fonte per generare reddito passivo e può offrire molti vantaggi: immaginiamo quindi che tu decida di proporti come affiliato e vediamo nel dettaglio quali sarebbero i benefici di tale attività.

Reddito passivo

Mentre qualsiasi lavoro “normale” richiede che tu sia fisicamente presente per fare soldi, l’affiliate marketing ti permette di avere entrate indirette, ossia che non dipendono dal tuo “essere attivo” in un preciso momento. Investendo una quantità iniziale di tempo in una campagna, ad esempio, vedrai ritorni continui man mano che i consumatori acquistano il prodotto nei giorni e nelle settimane seguenti. 

Bassa barriera all’ingresso

L’affiliate marketing è facile da iniziare e costa poco. La maggior parte dei programmi di affiliazione è gratuita e non è necessario creare, immagazzinare o spedire prodotti, il che significa anche meno problemi/responsabilità.

Nessun investimento e basso rischio

Il bello del marketing di affiliazione è che non devi investire tempo e fatica per creare un prodotto da vendere: ciò di cui hai bisogno è una piattaforma digitale su cui inserire i link. Se non dovesse funzionare, al massimo hai sprecato qualche piccola risorsa.

È anche semplice da eseguire: la tua parte riguarda semplicemente la gestione delle campagne promozionali. Non devi preoccuparti di altri compiti più difficili, come sviluppare, supportare o soddisfare l’offerta.

Ampia scelta e facile da scalare

Puoi scegliere tra i più prodotti disparati: quelli che offrono le percentuali maggiori o quelli che è più probabile che i tuoi utenti acquisteranno. In ogni caso, ti suggerisco di essere tu il primo fan di un determinato prodotto e raccomandare quelli che tu per primo usi o che consiglieresti. Come affiliato, puoi inoltre promuovere prodotti di aziende diverse e ricevere commissioni da tutte.

Nessuna responsabilità (o quasi)

Il venditore, non tu, è responsabile, ad esempio, del servizio clienti, dei resi, ecc. E’ chiaro, però, che dal momento che sei tu a consigliare quel prodotto al tuo pubblico, se qualcosa va storto anche la fiducia che ripongono in te può vacillare. Perciò valuta sempre bene ciò che proponi, per evitare di fare figuracce 😉

Comodo e flessibile

Dal momento che sei come un libero professionista, hai la massima indipendenza nel fissare i tuoi obiettivi, reindirizzare il tuo percorso, scegliere i prodotti che ti interessano o determinare i tuoi orari. Questa comodità significa che puoi diversificare il tuo portafoglio o concentrarti esclusivamente su campagne semplici e dirette.

Cosa ti serve per essere efficace

Tutto molto interessante, non è vero?

Certo che sì, ma voglio essere sincero con te e dirti che, come in tutte le cose, i risultati li devi guadagnare con impegno e determinazione.

Non mancheranno di esserci alcune sfide nel momento in cui decidi di fare affiliate marketing. 

Innanzitutto, ci vuole pazienza: non è uno schema per arricchirsi velocemente in quattro e quattr’otto. Sarà necessario del tempo per generare la quantità di traffico necessaria per creare entrate sostanziali.

Perché sia efficace, devi avere influenza su un pubblico ampio, che ti dà fiducia. Il programma funziona su commissione, quindi non hai un compenso fisso; non solo: come già ti accennavo, la tua reputazione viene messa in gioco da quanto il brand che sponsorizzi sia più o meno valido. Non possiedi o controlli il prodotto/servizio che stai consigliando, quindi non puoi controllare la qualità o l'esperienza del cliente. Infine, ricordati che non saresti l’unico: di affiliati ce ne sono un’infinità là fuori!

Il marketing di affiliazione può essere un ottimo modo per aumentare il tuo reddito esistente o addirittura diventare la tua principale fonte di reddito se sei disposto a impegnarti.

Ma in entrambi i casi, se stai cercando il successo a lungo termine, devi essere disposto a farlo nel modo giusto.

Ecco perché è importante che tu non prenda questa opportunità sottogamba: devi partire con il mindset e le abilità giuste se vuoi effettivamente ottenere dei risultati concreti.

Conclusione

Come avrai intuito, se fatto nel modo giusto, l’affiliate marketing può essere un vantaggio per tutti. Ogni parte coinvolta ne può trarre benefici.

Dalla tua raccomandazione, il tuo pubblico scopre un prodotto che potrebbe essere loro utile; d’altra parte, il proprietario del brand ottiene nuovi clienti che potrebbe non aver trovato altrimenti; in tutto questo, come risultato finale, tu ricevi un compenso.

Ma al centro di tutto ciò c'è una cosa fondamentale: la fiducia del tuo pubblico.

Già, perché sai cosa succede spesso? Molte persone fanno tutto ciò nel modo sbagliato adottando un approccio basato sul reddito, invece che sul servizio: promuovono prodotti a caso, senza preoccuparsi di fornire un vero valore ai loro utenti.

Quando il tuo pubblico crede che tu abbia a cuore i suoi migliori interessi e si fida dei tuoi consigli, allora sì che il meccanismo funziona ed è redditizio.

Perciò mi raccomando: guadagna prima la fiducia delle persone a cui ti rivolgi e consiglia solo prodotti di affiliazione che hai utilizzato tu stesso e che anche loro apprezzeranno.

Infine, non perderti il prossimo articolo: ti parlerò di quali strategie impostare per un affiliate marketing efficace e di successo.

Photo by Damian Zaleski on Unsplash

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Potrebbero anche interessarti:

“Ho sempre pensato che le newsletter fossero solo pubblicità.
Poi mi sono iscritta a quella di Valerio.it e… ho ricevuto più contenuti utili qui che da un corso a pagamento”

– Francesca

Entra in contatto con le strategie di Valerio.it LEGGI UNA NEWSLETTER DIVERSA DAL SOLITO