5 consigli per scattare la foto giusta per LinkedIn

5 consigli per scattare la foto giusta per LinkedIn

Valerio Fioretti

Valerio Fioretti è lo specialista del web marketing per le piccole e medie imprese (PMI). A differenza di tutti gli altri consulenti e coach che puntano a insegnare agli hobbisti o ad aspiranti marketer, Valerio offre formazione specializzata e consulenza operativa solo agli imprenditori che vogliono sfruttare appieno le incredibili opportunità del marketing online ed essere due passi avanti rispetto ai loro competitor.

guide rapide
  • 1

    Come lanciare una Newsletter Premium
  • 2

    Come scrivere un libro e lanciarlo in bestseller list
  • 3

    Come ottenere più clienti per consulenza e coaching
  • 4

    Come organizzare la giornata e il tempo
  • 5

    Social Media Marketing per il Business

INDICE

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

INDICE

Sapevi che il tuo profilo LinkedIn è visibile su Google?
Ma le novità non finiscono qui, infatti anche i tuoi aggiornamenti saranno pubblici, quindi potrai aumentare in modo esponenziale la tua visibilità come professionista o azienda.

C'è un “ma”..

Hai guardato quale foto hai scelto per il tuo profilo LinkedIn?
Se hai messo la foto della patente allora “Houston, abbiamo avuto un problema!“.

Ecco 5 suggerimenti per scattare la foto migliore per il profilo Linkedin.

  1. Se non hai una foto, inseriscila subito, questo perché la mancanza o la tipologia sbagliata farò si che la tua credibilità salga alle stelle o precipiti nelle stalle.
    Un profilo con una foto (fatta bene) è cliccato fino a 7 volte di più di uno senza o con un'immagine sfuocata, scura o poco adatta a questo utilizzo.
     
  2. Linkedin non è Facebook, partiamo da questo concetto per chiarire subito che la foto del mare non va bene… tanto meno la foto del selfie mentre sei in aula con i tuoi allievi. LinkedIn ti chiede una cosa molto semplice: una foto del tuo viso, magari con il busto a 3/4 (ma non imitare troppo Lilli Gruber..), dei vestiti coerenti con il lavoro che fai (se sei un giardiniere indossa gli abiti da lavoro), e magari un sorriso!
     
  3. La qualità conta, quindi se non sei un fotografo, cercane uno o entra in un qualsiasi negozio di foto-ottica, è molto probabile che forniscano un servizio professionale. Puoi anche provare a fare una foto con una parete a tinta unita e chiara utilizzando la luce naturale e uno smartphone di buona qualità (iPhone, Xperia Sony, ecc.).
     
  4. Ritocco si…ritocco no! Non editare troppo al tua foto profilo potresti spaventare i tuoi clienti quando li incontrerai di persona! A parte gli scherzi cerca di non camuffare difetti fisici che di persona risulterebbero evidenti, perderesti di credibilità.
    Se vuoi migliorare la foto profili Linkedin potrei aumentare la luminosità o la saturazione del colore per esempio.
     
  5. Attento a dove guardi, lo sguardo è la parte fondamentale della foto, infatti dovrai guardale in camera ed esprimere qualcosa, perché fidati, quel che provi si vede dagli occhi quindi pensa a qualcosa di positivo che posso attrarre clienti o datori di lavoro.

Se ti è piaciuto questo articolo commenta qui sotto e fai le tue domande!

vocwO8k8SC2IAMRsBu1a valentina newsletterEsperta di Strategie Social e LinkedIn Trainer
Aiuta i freelance a comprendere il proprio Valore Unico, creando strategie di comunicazione Social, per aumentare visibilità e fatturato.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Potrebbero anche interessarti:

“Ho sempre pensato che le newsletter fossero solo pubblicità.
Poi mi sono iscritta a quella di Valerio.it e… ho ricevuto più contenuti utili qui che da un corso a pagamento”

– Francesca

Entra in contatto con le strategie di Valerio.it LEGGI UNA NEWSLETTER DIVERSA DAL SOLITO