Ogni cosa che scrivi deve attirare l’attenzione del pubblico e coinvolgerlo attivamente per fargli fare esattamente ciò che desideri: ecco le regole base del copy per creare un messaggio incisivo ed efficace. 

Se hai letto il mio articolo sul copywriting, sai già quanto importante scrivere nel modo giusto per attrarre l’attenzione del pubblico e soprattutto persuaderlo a compiere una determinata azione.

Oggigiorno sono tanti gli strumenti di web marketing in cui la scrittura assume un ruolo centrale: che tu scriva nel tuo blog, mandi newsletter settimanali o pubblichi post sui social, se non usi la forma adatta, tutti i tuoi sforzi strategici saranno vani. 

L’obiettivo è semplice: attirare l’attenzione e fare in modo che il lettore arrivi fino in fondo al tuo messaggio, a prescindere da quanto lungo sia.

Se ti stai chiedendo come fare, la soluzione è quella di usare i contenuti giusti veicolati con gli strumenti e le modalità giuste. Perché ricorda: non importa quanti concorrenti tu abbia là fuori (e di certo la competizione non è una buona scusa per scoraggiarsi o lamentarsi), un copy incisivo permette a tutti di avere i migliori clienti per sé.

Sei d’accordo?

Bene, oggi voglio darti qualche suggerimento un po’ più pratico su come avere una comunicazione efficace, che ti permetta di raggiungere il tuo pubblico e coinvolgerlo attivamente.

Si tratta di qualcosa di super easy che puoi mettere in pratica sin da ora nei tuoi contenuti scritti. Come ti ho già detto, non serve che tu sia un esperto in questo campo: basta davvero poco per iniziare a fare la differenza. Qui troverai tutto quello che ti serve per iniziare.

Ma entriamo subito nel vivo della questione!

Ecco alcune regole base del copy che ti aiutano a comunicare efficacemente per raggiungere i tuoi obiettivi.

Perché le persone acquistano

Bene, prima di immergerci nel copy vero e proprio, dobbiamo fare un passo indietro e partire da una banale ma importante domanda: perché le persone acquistano?

In pratica, devi un po’ entrare nella loro testa per capire quali sono i motivi che spingono loro a spendere soldi per comprare un prodotto o pagare un servizio. E se ti stai chiedendo cosa centra questo con il copywriting, beh, è molto semplice: ti serve per potere fare poi leva su tali pensieri e creare un messaggio ad hoc.

Ovviamente, siamo tutti diversi e ognuno con le sue necessità o i suoi problemi; ma tendenzialmente, possiamo individuare alcune motivazioni “standard” che spingono le persone ad acquistare:

  • Guadagnare denaro (o risparmiarlo): ad esempio, comprare un corso che insegna ad usare le Instagram Stories per promuoversi oppure un libro sui segreti per risparmiare sulle spese di tutti i giorni;
  • Essere superiori agli altri (avere uno status): il classico caso della macchina super fantastica con cui vantarsi con gli amici;
  • Prendersi cura delle persone amate (per essere amato): l’acquisto di un corso di cucina per preparare delle nuove ricette alla propria famiglia;
  • Migliorare la salute o impressionare gli altri: è il caso in cui si paga la consulenza di un personal trainer per rimettersi in forma; 
  • Risparmiare tempo da dedicare a ciò che piace: può essere un corso su come usare Excel in modo rapido ed efficiente, o un robot da cucina che fa tutto da solo mentre tu ti occupi di altro;
  • Evitare sforzi e semplificarsi la vita (chi non lo desidera?).
regole base del copy

Quindi, ricapitolando: se sai che cosa stanno cercando i tuoi potenziali clienti, potrai basare la tua comunicazione sul loro bisogno specifico e andare a toccare con il tuo messaggio proprio le corde giuste che risuonano con esso.

Trova la tua nicchia: tipologie di target

Come in ogni strategia che si rispetti, anche scrivere un messaggio comporta necessariamente questa fase: trovare la tua nicchia per rendere la tua comunicazione adatta a quella specifica clientela.

Lo so, questo lo avrai sentito dire mille volte, eppure è così: qualsiasi cosa tu intenda fare, non puoi prescindere dall’individuare il tuo target e il tuo posizionamento nel mercato.

Anche il tuo copy deve basarsi su considerazioni di questo tipo.

Per cui chiediti, da un lato, che tipo di persone di identificano in te, che caratteristiche hanno e chi trova valida la tua soluzione; dall’altro, abbi ben chiaro chi sei, cosa ti distingue dagli altri, cosa sai fare meglio di loro e che vantaggio offri ai tuoi clienti.

Ricorda, le persone hanno sempre troppo poco tempo: quando si imbattono in te, devi subito dare loro una valida ragione per sceglierti. Questa è una delle più importanti regole base del copy.

Per scrivere contenuti mirati, puoi considerare alcune classiche suddivisioni del target di riferimento:

 #1 Rapporto con il prodotto o servizio:

Possono essere persone che non hanno mai usufruito di un prodotto/servizio come il tuo, che l’hanno fatto ma si sono trovate male o che invece sono rimaste soddisfatte.

#2 Livello di consapevolezza

Chi ti conosce bene, chi non sa perché sceglierti (sei uno dei tanti), chi sa che ha un problema e che esistono delle soluzioni, ma non sa che tu sei una di queste; chi infine è totalmente ignaro di avere un problema o una necessità.

regole base del copy

#3 Comportamento d’acquisto

Ci sono gli innovatori, che comprano subito la novità, arrivano velocemente (decidono di acquistare in poco tempo) ma se ne vanno altrettanto velocemente (non sono costanti), oppure i gregari, che cercano qualcosa di già testato e consolidato, si conquistano con maggiore difficoltà, ma poi sono fedeli.

#4 La domanda

Può essere latente, per cui le persone non ti cercano e non sanno che ci sei; oppure informativa, ossia se gli capiti sott’occhio potrebbero acquistare, ma boh; infine consapevole, quando le persone vogliono te, a prescindere dal prezzo.

In base a queste considerazioni, cambierà sia il contenuto sia il tono del tuo messaggio, per fare in modo di attirare le persone che ti interessano e spingerle all’azione.

Cosa contiene un testo efficace

Ok, tra le regole base del copy, la prima cosa che devi tenere a mente per un copywriting persuasivo è che il tuo testo deve far compiere un’azione a chi legge. Per farlo, deve avere queste caratteristiche:

  • Un titolo che attiri l’attenzione (il tono che usi dipende sempre dal pubblico a cui ti rivolgi): può focalizzarsi sul problema, sul desiderio o sul risultato;
  • Creare un connessione emotiva con le persone (leggi: fare leva sui loro desideri);
  • Sottolineare i benefici che offri e in cosa ti differenzi dagli altri (mi raccomando, non focalizzarti tanto sulle caratteristiche o qualità della tua offerta, ma sul modo in cui essa può migliorare la vita delle persone); 
  • Definire la tua soluzione e far sapere che è apprezzata (se già testata);
  • Dare un motivo in più per agire subito (comunicare un senso di urgenza e scarsità, che può essere di soldi, tempo, prezzo, bonus o disponibilità);
  • Rendere la tua proposta irresistibile e potente (ovviamente, deve esserci un valore alto e percepibile) – ad esempio, usando un nome specifico e dividendola in parti per aumentarne il valore;
  • Contenere una call to action ben definita (cliccare sul link, iscriversi alla newsletter, acquistare, ecc.).
regole base del copy

Le 3 regole base del copy

Bene, vediamo ora le 3 regole base del copy per comunicare in modo efficace.

Il punto di partenza è quasi scontato: usare un buon italiano, con un linguaggio logico e scorrevole. Se ti incasini con la grammatica o fai errori grossolani, perdi già troppi punti in partenza, perciò fai attenzione 😉

Sostanzialmente, sono tre le cose fondamentali che devi sempre considerare ogni volta che scrivi un testo destinato al tuo pubblico (che sia sui social, sul tuo sito o nella tua newsletter):

#1 Non fare muri di testo

Lascia spazio tra i vari paragrafi in modo da facilitare la lettura anche a prima vista e invogliare le persone a fare attenzione al tuo messaggio. Considera anche l’interlinea e la formattazione.

#2 Dai sempre del Tu

Il lettore deve leggere come pensa e parla, per cui evita di usare “lei”, “voi”, ma cerca di accorciare le distanze.

#3 Scrivi a prova di scimmia

Già, dare per scontato che le persone là fuori condividano e capiscano il tuo vocabolario da esperto del settore è uno degli errori peggiori che puoi fare; non cadere nella trappola dell’ego, evita formalismi o tecnicismi, usa un linguaggio semplice; insomma, parla come mangi.

Conclusione

Infine, ricorda: i tuoi clienti spesso non capiscono perché non hanno le basi per capire. Se possono fraintendere, fraintenderanno; se non capiscono mezza cosa, non capiranno praticamente nulla; se non usi una leva forte, non riusciranno mai a stare attenti.

Ecco perché il copy è uno degli aspetti più importanti del marketing: ti permette di spingere le persone all’azione promuovendo non prodotti e servizi, ma risultati e valore.

Come fare te l’ho appena mostrato: studia il tuo pubblico, definisci nicchia e target, scrivi ciò che vuoi comunicare e rielabora il testo sulla base di questi piccoli accorgimenti.

Applica queste regole base del copy e vedrai sicuramente dei risultati.

Fai la differenza!

Photo by lilartsy on Unsplash